Notizie sul mercato immobiliare e economia Vai su idealista »

compravendite immobiliari 2014

Ultime notizie su "compravendite immobiliari 2014" pubblicate in idealista.it/news

Il 2014 ha portato con sé una piccola grande rivoluzione per quanto riguarda la tassazione indiretta sulla compravendita immobiliare. Le novità riguardano le imposte di registro e catastali, che in generale sono ridotte rispetto al carico che gravava prima sugli acquirenti. Ma vediamo nel dettaglio tutte le modifiche

Una notizia di:
Residenziale

Doccia fredda per il mattone. Dopo il risultato positivo dei primi tre mesi, il mercato immobiliare segna nel secondo trimestre dell'anno un nuovo calo delle compravendite, pari al 3,6%. Flessione meno accentuata - solo dell'1% - per il residenziale, mentre nelle grandi città si registra un aumento del 3,8% della compravendita di abitazioni. A dirlo è la nota trimestrale dell'agenzia delle entrate sull'andamento del mercato immobiliare

Una notizia di:
Residenziale

I dati sul mercato immobiliare in Italia tornano ad essere preceduti dal segno “+”, ma la vera ripresa sembra ancora lontana. Il migliorato andamento dello scambio di abitazioni, infatti, è accompagnato dalle stime al ribasso sul pil e dai bassi tassi di interesse applicati dalle banche. Fattori che non permettono di parlare di una reale inversione di tendenza. Ecco cosa, nei prossimi mesi, influenzerà l’andamento delle compravendite e dei prezzi del mattone

Una notizia di:
Residenziale
Pubblicità

Non è facile farsi strada in un mercato ampio, complesso e competitivo come quello di Roma. Per conquistare il suo spazio il gruppo reali immobiliare ha impegnato per anni le sue forze migliori, formando un gruppo di agenti con pochi ma solidi principi: "un chiaro e semplice approccio alla gestione amministrativa, all’integrazione dell’innovazione tecnologica e alla creazione del lavoro di squadra"

Una notizia di:
Residenziale

Le banche italiane hanno allentato i cordoni della borsa e sono meno dure nel concedere mutui alle famiglie. È quello che afferma bankitalia analizzando i primi risultati dell'indagine sul credito bancario nell'area dell'euro nel primo trimestre del 2014. L'aumento delle erogazioni registrato nella prima parte dell'anno è dovuto alla riduzione dei costi di provvista, alla maggiore concorrenza, ma anche agli effetti positivi delle misure della cdp e alle modifiche introdotte alla tassazione sulla compravendita

Una notizia di:
Mutui

A ogni categoria professionale la propria casa. Nel primo semestre del 2014 sono stati i manager e dirigenti a spendere di più per l'acquisto di un immobile, con una compravendita media di 492.833 euro. L'abitazione tipo dei manager si trova nel centro delle grandi città, con una superficie di almeno 120 m2. A renderlo noto il centro studi del gruppo toscano

Una notizia di:
Residenziale

L'osservatorio ance sul settore delle costruzioni ha dedicato un focus alla casa, protagonista nei primi mesi dell'anno 2014 di una timida ripresa, in termini di compravendite e di mutui. A frenare il rilancio è l'enorme imposizione fiscale, cresciuta in soli tre anni del 200% e preoccupa "la recente decisione della bce di escludere il settore immobiliare dai potenziali beneficiari del nuovo programma di immissione di liquidità". Mentre resta alto il fabbisogno di abitazioni delle famiglie

Una notizia di:
Residenziale

Se le transazioni torneranno in positivo già da quest'anno, per i prezzi bisognerà aspettare il 2016. A dirlo è l'ultimo rapporto dell'osservatorio nomisma che prevede per il 2014 un aumento delle compravendite del 7,4% rispetto al 2013 (circa 30mila unità in più) e un balzo del 15% nel 2015

Una notizia di:
Residenziale
Pubblicità

Nonostante il 2013 si sia chiuso con un segno negativo (-9,3% rispetto allo scorso anno), per il comparto non residenziale il 2014 si è aperto con un cambio di rotta e una ripresa delle compravendite. A dirlo è il rapporto sugli immobili a destinazione terziaria, commerciale e produttiva presentato dall'agenzia delle entrate e da assilea

Una notizia di:
Locali commerciali

In un panorama di generale debolezza, con scambi ancora fermi e prezzi in calo, migliora la prospettiva di miglioramento del mercato immobiliare. Ma il divario tra richieste dei proprietari e offerte dei potenziali acquirenti è la principale causa della cessazione dei mandati a vendere. A dirlo è il sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia

Una notizia di:
Residenziale

Pagine