notizie sul mercato immobiliare e economia Vai su idealista.it »
mattoni

investire nel mattone conviene? ecco tutte le spese

scritto da: team

gli italiani comprano casa non solo per abitarvi, ma anche per ricavarne un reddito. ma quanto conviene affittare casa? a prima vista sembra il 7% annuo. ma il quotidiano la stampa fa i conti delle spese e degli oneri che gravano sui proprietari di immobili e spiega  perchè non è tutto oro. eccovi i conti:

quanto costa comprare casa
oneri d'acquisto. come prima cosa il punto è che quando si acquista casa, al notaio in fase di acuisto si paga l'iva. se acquistata dal costruttore, 10% sul valore dichiarato in atto, da un privato, imposta ipotecaria di registro per un totale del 10% sul valore catastale. in più gravano importi fissi per 504 euro più bolli, diritti ed oneri fiscali vari. dunque in tutto, il costo finale è superiore al valore per il 15%, o al contrario si puó dire che una volta firmato l'atto di acquisto, la casa già vale il 15% in meno

quanto costa mantenere casa
lavori ordinari e straordinari. un immobile nel tempo ha bisogno di lavori, come: rifare la facciata, sistemare il tetto, rifare l'impianto dell'ascensore. tutti lavori che vanno, ovviamente, ad incrementare il costo iniziale e a dedurre il guadagno effettivo derivante dalla rivalutazione del bene

imposte
non bisogna dimenticare, poi, che sugli affitti grava un'imposta per la registrazione del contratto, ed il ricavato va inserito, con una modesta riduzione del 15%, nella denuncia dei redditi, pagando aliquote che, a seconda del reddito complessivo del proprietario, vanno dal 23% al 43%, più gli incrementi applicati dalle regioni. concludendo, l'affitto netto è pari grosso modo alla metà di quello lordo

rischi
senza arrivare a fare esempi come quello de l'aquila,comprare casa costituisce un rischio, visto che sono molte le circostanze che possono svilire il valore di un immobile nel tempo. pensiamo alla costruzione di un'autostrada nelle vicinanze, o di una fabbrica inquinante

affitto

altra questione da tenere in conto è l'eventuale morosità del locatore, ma anche i tempi morti tra una locazione e l'altra

prezzi delle case
dato non irrilevante sono i prezzi delle case. mentre in spagna e gran bretagna i prezzi sono scesi al punto che nonostante tutto comprare case come investimento è conveniente, in italia i prezzi sono rimasti alti. in questo caso, dunque è l'investimento in sè che potrebbe non convenire. in più se è vero come dicono le previsioni che invece anche nel nostro paese i prezzi potrebbero scendere del 10%, rivendere casa domani potrebbe essere molto sconveniente

insomma, la questione è che se al giorno d'oggi comprare casa per affittarla puó sembrare un rendimento interessante, ma sul lungo periodo si batte appena l'inflazione

pubblicità

per commentare devi effettuare

commenti

ma il mese scorso non era conveniente? adesso che succede? mah

0 0
vote up!
vote down!

la stampa dovrebbe avere più cura di quello che fa leggere ... ma voi non potete ripetere come papagalli una notizia così povera di fondamento, pessimista e brutta ...arrivare a dire che comprare casa ha il rischio di terremoto ... è come dire che vivere ha il rischio di morire e allora è meglio non vivere

devete fare un articolo spiegando che quest'altro è ridicolo, altrimenti si crea panico ingiustificato nelle persone poco preparate per capire quando un lettura è priva di fondamento.comunque mi avete delusso pubblicando questo ridicolo articolo

saluti

0 0
vote up!
vote down!