notizie sul mercato immobiliare e economia Vai su idealista.it »
arquitectura_0

tremino i proprietari con la riforma del catasto

scritto da: team

se l'imu di quest'anno spaventa i proprietari, quella che potrebbe arrivare nei prossimi anni- quando si porti a termine la riforma del catasto- potrebbe farli tremare. i valori del catasto sono di gran lunga inferiori agli attuali valori del mercato e quindi potrebbero riservare amare sorprese ai proprietari di case. gabriella alemanno. direttore dell'agenzia del territorio ha infatti parlato di valori di mercato superiori di 3,7 volte rispetto a quelli catastali

"monti ha avuto il coraggio di avviare la riforma degli estimi catastali, ora ci aspettiamo che il governo e il parlamento la portino avanti. non è possibile che i valori di mercato degli immobili siano 3,7 volte i valori catastali". alemanno ha definito "importante, ma dai risvolti impopolari" la riforma degli estimi

il direttore dell'agenzia ha espresso anche il suo parere sul possibile impatto dell'imu sulle transazioni "credo che l'aumento della tassazione sulla casa avrà un impatto sul mercato immobiliare, ma non è detto. è un mercato particolare quello residenziale, nelle grandì città, per esempio, ha sempre tenuto

leggi anche:

come si determinerà il nuovo valore catastale

 

articolo visto su
(agenzia)
pubblicità

commenti

per commentare devi effettuare

monti fa benissimo. il mercato immobiliare è fatto di persone che vendono casa per comprarla più grande o più bella. oggi questo percorso virtuoso è inceppato da pochi proprietari di seconde case che non avendo necessità di vendere non vogliono abbassare i prezzi. aumentare in modo esponenziale l'imu per le seconde case è di fatto l'unico modo per dissuaderli. oggi in italia ci sono troppi soldi bloccati nell'immobiliare. l'indotto delle ristrutturazioni che consegue all'acquisto di una nuova casa è di fondamentale importanza per l'equilibrio dei nostri conti. ma non solo i soldi ricavati dalle vendite "forzate" verrebbero rimessi in circolo attraverso le banche a tutto beneficio dell'economia nazionale

0 0
vote up!
vote down!

e adesso come la mettiamo? comprate, comprate seconde e terze case nelle grandi città... vi rovineranno di tasse! ecco la fine che farà il mercato immobiliare!!

0 0
vote up!
vote down!

gli indefessi mattonari hanno già la merda al culo da un pezzo, lo si capisce anche dai post deliranti su questo forum. ormai hanno la consapevolezza di avere definitivamente perso il treno speculativo e di essere rimasti con un pesante fardello sul groppone. abbraccio tutte le giustissime tasse che colpiscono il settore immobiliare con piacere e gioia, particolarmente quelle che colpiscono dalla seconda casa in poi. i mattonari devono pagare molto pesantemente l'atroce speculazione che hanno messo in atto su un bene primario come la casa. ritengo altresi' che sia giunto il momento di mettere in ginocchio questi avidi speculatori costringendoli a dimezzare i prezzi in modo da fare ripartire tutto il settore

0 0
vote up!
vote down!

alla buon'ora!almeno le cose iniziano a prendere la giusta piega in questo paese di pulcinella

0 0
vote up!
vote down!

sempre lo stesso "scrittore" (l'unico indefesso ed anche indescemo) che se la canta e se la suona (gode per invidia? impotenza multipla? sclerosi cerebrale?) boh, forse tutte queste cose ed anche di più (mi pare pure egocentrico e megalomane) comunque invito l'amico ad una riflessione ..."seria" (capisco lo sforzo immane ed improbo per lui, che parla solo ad improperi, ma proviamoci)ok, ammazziamo pure indistintamente di tasse chiunque abbia avuto comunque accesso (nel tempo) nel mondo del "mattone" (come dici tu), ergo a parte un'ulteriore deprimento del settore sicuramente ci sarà uno "sparecchiamento" ed un riposizionamento dei vari "attori". (mi segui? hai capito, bene, son contento, andiamo avanti)ora dopo la stangata immaginiamo che molti "proprietari" (dopo essersi giocati-in molti casi-l'osso del collo) si siano "disfatti" in maniera coercitiva del 2°,3° 4° mattone o quello che vuoi tu (però se uno lo cede, un'altro se ne carica-presumo: chi?) quindi pur rimettendoci un pò di liquidità l'avrà pur realizzata e quindi, secondo te, tutti questi milioni di piccoli proprietari truffati ed incazzati con il mondo, la società, i corvi e gli sciacalli, con il governo, con la casta , avendo un pò di soldi in mano, che farà (logicamente)? ci comprerà i bot? li darà alla chiesa o a monti? li fornirà perchè le industrie si riprendano? oppure si commuoverà e penserà di donarli alle povere banche? no, vedrai che se li papperanno, magari li porteranno all'estero (e come i vasi comunicanti, l'italia si impoverirà di altro capitale) anche se poi non capisco una cosa, non tornano i conti (prova a ragionare, sempre che la tua acredine te lo permetta): ma chi comprerà quesi milioni di case che saranno svendute? altri che si professano "santi", i gridatori di "daje all'untore" e che non vedono l'ora (magari) di fare gli avvoltoi e diventare..mattonari, anzi "gran mattonari"? chi comprerà a prezzi stracciati: la mafia? le caste? i gruppi di assalto della finanza? e questo (sempre secondo il tuo cevelletto da gallina - almeno quello che dimostri con le tue "esternazioni") dovrebbe garantire l'equità, la tenuta dello "stato sociale"? potremmo fare discorsi più lunghi e profondi, anche con risvolti etico-finanziari ma a che pro? io non ho certo tempo da perdere con uno come te, e poi sarebbe tutto inutile e sprecato , anche sarebbe interessante capire perchè vorresti (a chiacchiere) diventare "mattonaro" pure tu (visto che li odi così tanto) sia pure al 50%!!!!bella coerenza e "matura" serietà. boh!

0 0
vote up!
vote down!

sempre lo stesso "scrittore" (l'unico indefesso ed anche indescemo) che se la canta e se la suona (gode per invidia? impotenza multipla? sclerosi cerebrale?) boh, forse tutte queste cose ed anche di più (mi pare pure egocentrico e megalomane) comunque invito l'amico ad una riflessione ..."seria" (capisco lo sforzo immane ed improbo per lui, che parla solo ad improperi, ma proviamoci)ok, ammazziamo pure indistintamente di tasse chiunque abbia avuto comunque accesso (nel tempo) nel mondo del "mattone" (come dici tu), ergo a parte un'ulteriore deprimento del settore sicuramente ci sarà uno "sparecchiamento" ed un riposizionamento dei vari "attori". (mi segui? hai capito, bene, son contento, andiamo avanti)ora dopo la stangata immaginiamo che molti "proprietari" (dopo essersi giocati-in molti casi-l'osso del collo) si siano "disfatti" in maniera coercitiva del 2°,3° 4° mattone o quello che vuoi tu (però se uno lo cede, un'altro se ne carica-presumo: chi?) quindi pur rimettendoci un pò di liquidità l'avrà pur realizzata e quindi, secondo te, tutti questi milioni di piccoli proprietari truffati ed incazzati con il mondo, la società, i corvi e gli sciacalli, con il governo, con la casta , avendo un pò di soldi in mano, che farà (logicamente)? ci comprerà i bot? li darà alla chiesa o a monti? li fornirà perchè le industrie si riprendano? oppure si commuoverà e penserà di donarli alle povere banche? no, vedrai che se li papperanno, magari li porteranno all'estero (e come i vasi comunicanti, l'italia si impoverirà di altro capitale) anche se poi non capisco una cosa, non tornano i conti (prova a ragionare, sempre che la tua acredine te lo permetta): ma chi comprerà quesi milioni di case che saranno svendute? altri che si professano "santi", i gridatori di "daje all'untore" e che non vedono l'ora (magari) di fare gli avvoltoi e diventare..mattonari, anzi "gran mattonari"? chi comprerà a prezzi stracciati: la mafia? le caste? i gruppi di assalto della finanza? e questo (sempre secondo il tuo cevelletto da gallina - almeno quello che dimostri con le tue "esternazioni") dovrebbe garantire l'equità, la tenuta dello "stato sociale"? potremmo fare discorsi più lunghi e profondi, anche con risvolti etico-finanziari ma a che pro? io non ho certo tempo da perdere con uno come te, e poi sarebbe tutto inutile e sprecato , anche sarebbe interessante capire perchè vorresti (a chiacchiere) diventare "mattonaro" pure tu (visto che li odi così tanto) sia pure al 50%!!!!bella coerenza e "matura" serietà. boh!

0 0
vote up!
vote down!

in tutti i paesi d'europa dove le cose funzionano veramente la crisi ce ne è molta meno che qui, la disoccupazione è minima i prezzi delle case sono in un rapporto molto più ragionevole col reddito medio.sinceramente non capisco perché quando qualcuno auspica una discesa dei prezzi delle case questo debba essere tacciato di catastrofismo e di portare sfiga, mentre invece in condizioni catastrofiche ci siamo finiti grazie a questo modo di pensare e alle convinzioni tutte esclusivamente italiche

0 0
vote up!
vote down!

sottoscrivo in pieno. forse perché l'economia italiana è così provinciale: sono anni che non si fa una politica industriale seria, siamo stati governati dai palazzinari e che cosa abbiamo ricavato come politica economica? scudi fiscali, condoni edilizi e ridicoli piani casa che sono serviti solo ai proprietari di ville per ingrandire la loro magione. ripeto: se i prezzi delle case scendono è un vantaggio per tutti, anche per chi lavora nel settore: se non vendi niente non incassi niente e le banche ti divorano. gli acidoni che sputano sentenze nel forum sono (quelli sì, sfigati!) coloro che hanno comprato a prezzi deliranti, perché gli hanno fatto credere che "tanto il mattone non perde mai valore" e ora cominciano a capire di essere stati fregati... il resto lo farà l'imu, ma non l'assaggio di quest'anno: fatevi un po' di conti con le rivalutazioni catastali e vi renderete conto che forse è meglio non possedere più di una casa!

0 0
vote up!
vote down!

qua nessuno vuole fare il "mattonaro". quello di cui si discute (con toni accesi, talvolta) è che abbiamo vissuto un periodo di prezzi gonfiati, di speculazione immobiliare e di operazioni spericolate delle banche (ricordate i mutui subprime?). in breve, una bolla. e come tutte le bolle, anche questa era, è destinata a sgonfiarsi. di fatto questa situazione ha creato dei valori irreali delle case, che non hanno riscontro con i redditi e i tassi dell'inflazione. è un pericolosissimo squilibrio di mercato che, come era prevedibile, sta tornando (lasciandosi dietro molte vittime) al suo equilibrio: il mercato è domanda e offerta, e se l'offerta è sovrabbondante rispetto alla domanda che langue, l'esito è scontato. lasciamo perdere l'equità, in italia la parola è sconosciuta, nessun governo ha fatto mai politiche serie per il diritto alla casa, ma ha lasciato fare agli speculatori e ai palazzinari, con gli esiti che abbiamo tutti sotto gli occhi. credo sia un bene per tutti se i prezzi tornano su valori abbordabili, fa bene al mercato stesso, che riprende a vendere, fa bene alle famiglie, che non devono sobbarcarsi mutui surreali, fa bene perché libera risorse per altri investimenti: ma possibile che in italia si pensi solo al mattone? capisco che chi ha accettato questi prezzi facendo mutui ai limiti della sopportabilità (leggi: si è fatto fregare dalle agenzie e dalla banche) sia decisamente irritato e sputi veleno... ma non è il primo e non sarà l'ultimo a fare investimenti sballati! e ora gli tocca pure l'imu!

0 0
vote up!
vote down!

commento 6 unico serio con un filo logico... mi sembra di assistere alla guerra dei poveri non mi sembra che con le azioni gli investotori siano andati un gran che bene... il mercato immobiliare avrà anche lui i suoi alti e i suoi bassi... ma certamente non siamo noi che scriviamo su questi siti a poter dare delle analisi... esponiamo le nostre idee senza menarcela più di tanto...( e comunque visto che investite in borsa sempre attaccati al denaro come i "mattonari" siete con una differenza fino ad oggi anche se ci fossero i tanto sperati crolli del 50% sono in guadagno). io vendendo case sia nel momento bello che in questo di crisi fatturo sempre le stesse cifre.... e non ho la menata delle proposte subordinate al mutuo... si lavora meglio e con qualità superiore... arrivano anche i lettori di questo sito che provano dico provano a fare proposte oscene e li mando in periferia (in periferia solo x un discorso di prezzo)

0 0
vote up!
vote down!

visto che tu vendi case non mi sembra proprio che la tua opinione sulla logicità del commento n° 6 sia attendibile, anche perché è evidente che voi non concepite altro che mattoni e cementificazione. per voi non esiste null'altro: né le industrie, tantomeno la ricerca lo sviluppo e l'innovazione. solo palazzine, villette, valore del mattone che non cende mai e dilemma con cosa fare dei soldi provenienti dalla vendita dei mattoni.ma questo è normale: fino ad oggi avete pensato che l'economia del mondo fosse l'economia del mattone, ve lo hanno inculcato nella testa fin da bambini: non avete né pensato, né concepito che potesse esistere altro e la conseguenza di ciò è che nella vostra limitatezza non siete ovviamente in grado né di parlare, tantomeno di ragionare d'altro.fortunatamente le cose stanno cambiando: innanzitutto la tassazione, ed i giovani si stanno rendendo conto che a fronte di una formazione con le controscatole, strapagata in altri paesi, per stare qui bisogna accendere un mutuo trentennale per una topaia in periferia e le garanzie di due altri stipendi (quelli dei genitori) oltre il proprio che ha più le sembianze di un'elemosina.caro mio: goditi questi ultimi periodi perché l'epoca delle vacche grasse è veramente finita

0 0
vote up!
vote down!

ah, il problema sarebbe che "pochi proprietari di seconde case non vogliono abbassare il prezzo???? " ahahahhahahahhahahah ma sì aspettiamo che si abbassino... e poi alèèèè ..... tra poco tutti a vivere al mare o in montagna, era proprio quello che aspettavo!!!!! ahahhahahhahah ma povero pirla, che kazz di discorsi fai???????

0 0
vote up!
vote down!

seeeeee nei paesi già adesso le rendite sono oltre i prezzi di mercato!! e poi che senso ha tassare il prezzo di mercato?? mica ti rende niente!! ti renderà solo quando avrai venduto, ma se paghi tasse alte ogni anno si azzera

0 0
vote up!
vote down!

vendite forzate??? credevo di essere in un paese democratico, non in una dittatura.. evidentemente mi sbagliavo

0 0
vote up!
vote down!

i prossimi due anni saranno quelli dove l'italia si metterà alla pari con gli altri paesi nel ciclo immobiliare,ovvero dove crolleranno definitivamente i valori delle case .questo avverrà sia perchè il ciclo appunto non lo puoi fermare ,ed è fortemente al ribasso,sia anche perchè i poteri forti vogliono fare crollare l'investimento in immobili per destinarlo ad altri scopi,e state certi che ce la faranno alla grande.tutte le chiacchiere sono inutili perchè la fine di questo investimento è già stata scritta da chi ci governa,io ero un cosidetto "mattonaro" ,ma attualmente possiedo esclusivamente la prima casa (indispensabile e poco tassata),il resto è investito su asst un miliardo di volte più redditizi e intelligenti del mattone.ovviamente tra qualche anno,quando i prezzi saranno a livelli che neanche il più ardente anti mattonaro che scrive su questo sito può neanche immaginare (ovvero crollati di percentuali sconvolgenti) potrò ripensare di riacquistare qualche casa.tenet presente che tutti i grandi fondi d'investimento e i grandi spculatori la pensano esattamente allo stesso modo.pensate,voi streniu difensori del'italico mattone,di essere più furbi e intelligenti di chi muove migliaia di miliardi di euro e dollari?

0 0
vote up!
vote down!

i mattonari sono proprio quelli che muovono miliardi di euro e dollari, e stai sicuro che loro nn ci rimetteranno niente... hanno straguadagnato in questi anni vendendo a prezzi alti, ora stanno per ricomprare a prezzi bassi.. e in molti casi hanno già cominciato a comprare, andando alle aste. chi ci andrà di mezzo saranno quelli che si trovano un mutuo troppo alto e tutti noi, che bene o male abbiamo un lavoro che dipende dal settore immobiliare (fabbriche di materiali, uffici, ecc.)

0 0
vote up!
vote down!

non è un problema: abbassate i prezzi delle case e vedrete che il mercato si riprenderà. conviene a tutti (meno ai coglioni che hanno comprato con i mutui da ergastolo)

0 0
vote up!
vote down!

rosicate, rosicate, invidiosi senza palle.ormai e' diventato lo sport nazionale di chi non e' stato in grado di combinare niente nella vita.e' piu' comodo cosi' che ammettere di essere delle chiaviche

0 0
vote up!
vote down!

secondo te non farsi fregare dalle banche e dalle agenzie immobiliari significa "non essere in grado di combinare niente nella vita"? perché la gente che lavora, risparmia e magari vorrebbe acquistare una casa media senza farsi rapinare per un paio di generazioni è composta solo da poveri coglioni? apri gli occhi, ti hanno fregato e tu stai ancora a credere alle favole sul mattone!!

0 0
vote up!
vote down!

tu ad ogni articolo dici solo e sempre le solite quattro idiozienella migliore delle ipotesi non sei in grado di rispondere mai a qualcuno che ti faccia qualche obiezione.nella peggiore sbraiti sostanzialmente quello che sei tu quando qualcuno con un pò di buonsenso che i soldi se li guadagna ti fa notare che al posto del cervello hai solo segatura.trovati un lavoro serio ed evita di perdere tempo qui sopra. non sei in grado di convincere neanche un bambino dell'asilo con le tue imbecillità

0 0
vote up!
vote down!

la riforma ci vuole. e che sia seria! che sarà impopolare nemmeno a dirlo, soprattutto se si continuerà a far pagare anche chi ha solo la 1a casa. di contro, se colpirà troppo i pochi (e non è vero che sono pochi...) proprietari di 2e, 3e, 4e case (o mattonari come dir si voglia) i valori immobiliari verosimilmente scenderanno, ma poi 1) rimarranno tante case invendute sul mercato, collassando il sistema e bloccando le imprese di costruzione (ergo meno imprese, meno operai, più disoccupazione, più povertà!), 2) si dovrà rimetter mano agli estimi catastali, perchè a quel punto saranno più alti rispetto ai valori commerciali

0 0
vote up!
vote down!

dimezzati i prezzi vedrete come riparte il mercato!

0 0
vote up!
vote down!

siete la solita massa di italiani idioti e pecoroni !!! monti vi massacra di tasse dicendovi che "è un male necessario" "in questo modo andremo a colpire che non ha mai pagato" e non vi accorgete che proprio lui ha un palazzo a milano di 130 stanze sul quale "non paga ici o imu oggi, perchè è se l'è intestato ad una fondazione della quale lui è presidente"...lo stesso monti ha una casa a bruxelles sulla quale non paga imu sugli immobili all'estero...perchè on è sua...no no, è di una fondazione onlus che gliela dà in usufrutto !!! siete proprio una massa di teste di cazzo...e monti fa bene a cagarvi in testa !!! ricordatevi una cosa, noi mattonari abbiamo un lavoro d'oro...mettetela come volete...ma se volete mangiare, bere, dormire e procreare "all'asciutto" sempre da uno di noi dovrete passare !!! ah, anonimo...ma ancora non hai comprato casa ??? ah cacchio, scusa, non ricordavo che sei un affittuario a vita !!! hahahahahahhahahaha !!!

0 0
vote up!
vote down!

sono il n° 6 e volevo contribuire alla discussione (ora senza improperi sicuramente + interessante e si possono confrontare le diverse opinioni), aggiungendo ancora qualcosa. indubbiamente gli italiani amano particolarmente il mattone (generalmente/tendenzialmente abbiamo pure le case + belle o maggior gusto), è pure vero che, stante gli anni del boom economico e quelli seguenti, il mito della casetta è cresciuto per tutti noi (così come quello della 600 e dell'auto in genere, della barca e delle ferie, in seguito del televisore, del pc/portatile, del telefonino, del navigatore-che senza non campo e l'ipode) insomma ecco le case al mare o montagna. è chiaro che i palazzinari ed i politici/banchieri e imprenditori /finanziaeri ci hanno sguazzato: loro, semmai, devono essere incolpati per primi dei nostri guai sviluppati in seguito! certo siamo tutti grandi e vaccinati e ci dovevamo fare i conti prima di inguaiarci in mutui generazionali, ma a noi piace sembrare di più e quindi macchinoni, ferie a go-go e case, tanto la banca o la finanziaria ...finanzia tutto,anzi molte finanziarie con il gran salto sono diventate.."banche". vi ricordate? hai 2-3-4-o più finanziamenti? (decine di carte di credito, ecc.) niente paura: fai un'unico mutuo e passa la paura, anzi perchè non chiedi di più e vai in vacanza ai tropici o ti compri l'auto nuova e fai schiattare il vicino? certo dobbiamo ipotecare qualcosa, la tua casa, magari anche quella dei genitori (tanto per garantire enormente di più la banca) bene ora i "poteri forti", quelli che controllano le banche (banchieri, politici, imprenditori, mafiosi ed affini) hanno deciso di.."tirare la rete" ma per prendere la casa al sig. rossi o verdi o bianchi? no, certo, esiste un progetto non progetto, è la famelica voglia di guadagno, di possesso che giustamente cita qualcuno prima di me. adesso tralasciando il progetto/processo di globalizzazione=appiattimento=schiavitù, imposto ai popoli, in ambito internazionale, da noi le caste del guadagno hanno visto che un popolo"satollo" è restio ad "ubidire", a sacrificarsi, magari comincia pure a discutere e pretendere, ad es. avere tutti la casa (o più) e sentirsi ricchi ed arrivati era controproducente. tanto più che la maggioranza era un falso ricco, scimmiottava i ricchi perchè indebitato fino al collo (e non lo sapeva) e non spendeva per tutte le altre cose quanto avrebbe dovuto. o meglio, spendeva, ma non con soldi suoi ma con quelli della banca (leggi i padroni del vapore) e poi faticava a restituirli. insomma facevamo la bella vita con soldi non nostri, ma dei "capi". e questi hanno detto: diamo una bella stretta, capiscono quindi che non sono ricchi, non possono fare i ricchi, se vogliono mangiare devono piegarsi e rompersi, devono azzuffarsi tra loro e scendere a compromesso, devono cedere le case (poi gliele ridaremo in affitto-caro) e cedere i beni dello stato a stralcio. ecco le famose privatizzazioni. che possiamo fare? ribellarci in primis, poi vedremo

0 0
vote up!
vote down!

"ahi serva italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!" (purgatorio, vi)

0 0
vote up!
vote down!

12 sono quello che ha elogiato il commento 6 mi spiace constatare che appena si dice che sei ai basta, è finita la discussione ed iniziano i pregiudizi.... concludo dicendoti che a 60 anni se ci arriverò con la minima pensione che mi daranno se me la daranno, almeno la fortuna di non pagare un affitto l'avrò. mi vorranno tassare la casa, che problema c 'è sempre meno di pagare un affitto tanto noi che scriviamo da qui dietro, non abbiamo voce in capitolo. la menate con i mattonari ma i mattonari come li chiamate voi sono gli ultimi di una catena di speculazioni sono quelli che per guadagnare lavorano. sbagliate categoria ma è normale è come quando si va in posta e non funzionano le cose te la prendi con quello che hai di fronte.... medita emerito coglione

0 0
vote up!
vote down!

dddddd

0 0
vote up!
vote down!

buonasera a tutti, sono un agente immobiliare titolare da 12 anni di una piccola agenzia di provincia, ringrazio tutti per le opinioni anche le più discutibili, il punto della questione è fondamentalmente uno: l'italia è un paese che ha fondato, a torto o a ragione, gran parte della sua economia sul settore immobiliare ed edilizio in generale;questa è una tipicità culturale tutta italiana che ha creato ricchezza, redditto e posti di lavoro, in difetto di un settore industriale in grande crisi.era inevitabile che tutto ciò prestasse il fianco a speculazioni e ad ogni tipo di nefandezza, ma vorrei ricordarvi che i primi soggetti che hanno contribuito a tutto ciò sono state le banche, queste ultime hanno "spinto" qualsiasi tipo di mutuo, anche il più insostenibile, hanno voluto coscientemente creare tutta questa situazione, noi non abbiamo fatto altro che seguire il solco e raccogliere le nostre 4 briciole.coscienti della nostra funzione sociale abbiamo cercato di lavorare secondo coscienza in un mercato "impazzito".ora che tutto è finito ci troviamo a pagare lo scotto, con le nostre attività in bilico, con i veri speculatori sempre più ricchi, con le banche sempre più potenti e con la politica che non sa' far altro che colpire la piccola proprietà immobiliare, la vera fonte di benessere di questo paese

0 0
vote up!
vote down!

se i valori di mercato sono 3,7 volte maggiori dei valori catastali e vogliono adeguarli per introitare più tasse questo significa che è improbabile un riallinamento verso il basso dei prezzi come i sognamattoni futuri abitanti di tendopoli permanenti sperano mentre sancisce che gli attuali valori di mercato sono quelli corretti e ad essi ci dobbiamo adeguare volenti o nolenti .... o no??

0 0
vote up!
vote down!

noperché più si va avanti, meno sono le persone che possono comprarsi una casa.inoltre, come puoi facilmente constatare, oltre ad aumentare le tasse sulla casa, aumentano anche le spese di gestione; un esempio? l'energia elettrica ed il riscaldamento che aumentano del 10% ogni 6 mesi: già fa abbastanza effetto leggere di case in vendita al prezzo di oltre 500.000 euro con classe energetica "g" (che significa che ti costa 175 kwh/m2 anno, se non lo sai) e secondo te questo sarebbe un incentivo a comprare case che costano svariati migliaia di euro l'anno di spese di gestione mentre gli stipendi medi continuano a rimanere quelli di 10 anni fa?ma certo che no caro mio.le vostre case potete anche aumentarle di prezzo, in un primo momento. quando saranno passati tre o quattro anni, avrete sborsato migliaia di euro e vedrete che nessuno neanche più vi telefonerà, ci andrete voi a vivere nelle tendopoli quando l'agenzia delle entrate vi pignorerà anche le mutande perché non riuscirete più a pagare il dovuto.gli altri? non ti preoccupare degli altri. gli altri sono sicuramente più intelligenti per trovare una validissima alternativa lasciando voi a fare la muffa e vivere di stenti solamente per continuare a foraggiare le vostre convinzioni dei valori delle vostre case.stringendo stringendo: siete convinti di avere una fortuna tra le mani, tra poco pagherete proporzionalmente, e mi sembra anche che siete contenti di farlo, ma all'atto pratico, la vendita, gli acquirenti non la pensano come voi (la conosci quella del cane di mustafà?)

0 0
vote up!
vote down!

monti, fregandosene dei piccoli costruttori che ha messo in ginocchio proibendo alle banche di erogare mutui, farà anche pagare l'imu sugli immobili che grazie alla crisi sono invenduti e che sono gravati da mutuo, lui lo ha stabilito ad hoc tutto ciò, così la gente non investe nel mattone ma va in banca ad investire in bot e cct. e i costruttori si suicidano..... ma attenzione che lassù qualcuno vede ...e...provvede caro monti

0 0
vote up!
vote down!