notizie sul mercato immobiliare e economia Vai su idealista.it »
casa-dinero-monedas-2_1

mutui:le banche concedono solo la metà del valore della prima casa

scritto da: team

comprarsi una casa oggi è sogno di molti e possibilità per pochi? sembrerebbe proprio di si. per acquistare la prima casa, una famigila deve infatti possedere risparmi pari alla metà del suo valore, perché le banche solo concedono mutui uguali al 50%. è quanto emerge dai dati dell'ufficio studio di mutui.it che ha analizzato la differenza tra il finanziamento voluto dal cliente e quello effettivamente concesso dalle banche. e che ha messo in evidenzia come siano gli stessi italiani a "ribassare" l'importo richiesto, spaventati dall'incertezza futura in un momento di crisi economica

sei dati relativi ai mutui in generale non sono certo entusiasmanti- da ottobre 2011 a aprile 2012, la differenza tra il mutuo richiesto nel preventivo e quello erogato è passato da 17 punti percentuali a sei-  peggiore è la situazione per i mutui contratti per l'acquisto della prima casa. questi rappresentano il 72% del totale dei finanziamenti richiesti, ma a fronte di un calo minimo della cifra richiesta (-3%), c'è un calo notevole della cifra erogata che passa da 127.000 a 112.000 euro (-13%). il valore del rapporto tra la somma erogata e il valore della prima casa scende fino ad un preoccupante 49%

noi di idealista ti aiutiamo gratuitamente a calcolare la rata del mutuo e a confrontare i migliori mutui sul mercato in ogni momento

 

 

articolo visto su
(mutui.it)
pubblicità

per commentare devi effettuare

commenti

ottimo!!!!quello che sostengo da tempo anche qui su idealista si sta verificando....non bisogna concedere mutui a chi non ha almeno il 50% della somma in contanti,come ,del resto,è sempre stato fatto nella storia a parte la ridicola parentesi degli ultimi tragici 20 anni.ora il dimezzamento dei prezzi è sempre più vicino e avverrà entro i prossimi due anni.ovviamente parlo di dimezzamento nominale ...perchè quello reale per me sarà ancora maggiore

0 0
vote up!
vote down!

non bisogna concedere mutui a chi non ha almeno il 50% della somma in contanti

ma dove vivi???!!! secondo te, con pensioni medie a 800/1.000 euro e stipendi medi da 800/1.200 euro, come diamine è possibile avere da parte somme simili?

se non si danno una mossa a costruire di nuovo case popolari per i ceti medi (non solo per i poveracci ed extracomunitari), o se non trovano nuove formule d'acquisto che non prevedano mutui pari a un intero stipendio, la vedo dura, molto dura... sia per proprietari che per eventuali compratori

0 0
vote up!
vote down!

si peccato che 20/30 anni fa un trilocale medio si prendeva con 50 - 60 mensilità di un impiegato adesso case più piccole costano 150-200 mensilità precarie di oggi, ciò non toglie che i prezzi delle case siano troppo alti però i mutui all'80% non mi sembrano una bestemmia

0 0
vote up!
vote down!

cari mattonari ma come ve lo devono spigare che la festa è finita e che i vostri immobili valgono meno della metà di quello che pensate voi ? forse il presidente monti dovrebbe essere più esplicito e spigarvelo a reti unificate

0 0
vote up!
vote down!

la vedo dura sono per chi la casa non ce l'ha, una vita intera a dormire all'aperto non è certamente piacevole ma a chi ha atteso i crolli dei prezzi invano ora ben gli sta

0 0
vote up!
vote down!

"chi ha atteso i crolli dei prezzi invano"....davvero patetico nascondere la polvere sotto il tappeto quando tutti sanno che i prezzi stanno scendendo a precipizio,semmai chi continua ad attendere sarà ancora più ricompensato!!!!chi scrive tali ridicoli commenti cerca davvero di svuotare il mare con il proverbiale cucchiaio...che pena...

0 0
vote up!
vote down!

ma a chi ha atteso i crolli dei prezzi invano ora ben gli sta

e che problema c'è?si continua a non comprare, più semplice di così!

0 0
vote up!
vote down!

chi scrive tali ridicoli commenti cerca davvero di svuotare il mare con il proverbiale cucchiaio...che pena...

chi scrive tali ridicoli commenti è un uomo piccolino che spinto dalla compagna non avendo il minimo di palle ha deciso di comprare nel 2007,2008. adesso si ritrova a vivere in un fetido tugurio che vale almeno il 30% in meno di quando lo ha comprato e non se ne capacita

0 0
vote up!
vote down!

mutui:le banche concedono solo la metà del valore della prima casa

più chiaro di così si muore: chi prima aveva dato un certo credito al mercato ed era stata la causa primaria della crescita dei prezzi immobliari, ora attribuisce ai beni in questione un valore che è solamente la metà di quello attualmente chiesto e, notare bene, questa considerazione è relativa all'acquisto della prima casa.per quale motivo quindi un privato cittadino dovrebbe esporsi nell'acquisto della prima casa finanziando di tasca sua il doppio del valore attribuito dalle banche o accendendo un mutuo per un importo pari a quello che ha già versato?

0 0
vote up!
vote down!