notizie sul mercato immobiliare e economia Vai su idealista.it »
alquiler-vivienda2

come comprare e vendere casa in tempo di crisi

Scritto da: team

è celebre il proverbio cinese secondo cui la crisi può trasformarsi in opportunità. se il 2012 ha portato una doccia fredda sul mercato immobiliare, bisogna reagire e capire come muoversi nel nuovo contesto macroeconomico. naturalmente gli acquirenti, in questa fase, sono avvantaggiati, ma i proprietari devono adottare una chiara strategia di vendita

acquirenti

con i prezzi che scendono, evidentemente, chi vuole comprare casa può realizzare un ottimo affare. anzi, da un certo punto di vista, un mercato ribassista è il migliore per acquistare un'abitazione: c'è meno fretta, si può confrontare maggiormente e soprattutto si può negoziare e scegliere

tutto questo, ovviamente si scontra con dei ma. in questo momento per comprare ci vuole il 30-40% di partenza del valore dell'immobile; bisogna avere ottime garanzie di fronte alla banca e soprattutto bisogna sapere che con gli attuali spread il costo del mutui può essere superiore allo sconto strappato

i potenziali acquirenti devono poi farsi bene i conti: l'euribor adesso è ai minimi storici, ma prima o poi aumenterà. il fatto che scendano i prezzi non garantisce a tutti di comprarsi un attico a roma

venditori

ogni venditore in tempo di crisi soffre, ma è piuttosto che autocommiserarsi è meglio passare al contrattacco. la decisione per il 2013 dev'essere chiara: o vendo ai nuovi prezzi o non vendo. vendere naturalmente non è obbligatorio e il mercato dell'affitto può essere un'ottima maniera per far fronte all'imu e alle spese

se si sceglie di vendere bisogna per prima cosa essere realistici: a quanto si vende nella mia zona? in che condizioni è l'abitazione? in che zona si trova? quali sono i pregi e i difetti? ovviamente, anche per un valore affettivo, ciascuno tende a pensare che il proprio immobile sia eccellente: è il fenomeno che abbiamo definito come "case somaro e case cavallo"

tocca quindi alla strategia e internet è la chiave. attualmente chi cerca casa ha a disposizione molti immobili e se ne scarta subito qualcuno, a causa di una cattiva presentazione, non tornerà più a prenderlo in considerazione. molti annunci ancora non prendono in considerazione l'importanza di foto e video. le tecniche dell' home staging aiutano a spersonalizzare un immobile e a renderlo più attraente: la chiave è generare visite. infine in questo momento è bene avere fiducia in un buon agente immobiliare: la presenza stessa del venditore durante le visite può inibire la transazione

agenti immobiliari

non tutte le agenzie immobiliari, molte delle quali nate durante il boom, potranno resistere a lungo. ce la farà chi punterà sulla trasparenza e la professionalità, fornendo un servizio sempre migliore. il ruolo degli agenti sarà fondamentali per far comprendere ai proprietari che la situazione dei prezzi è cambiata. da parte loro, alcuni hanno già dismostrato di essere disposti a fare delle offerte sulle provvigioni

alternative

se le due parti non riescono a incontrarsi sul piano della compravendita, l'anno che finisce ha visto nascere delle formule alternative all'acquisto di una casa. stiamo parlando in particolare della nuda proprietà, l'affitto con riscatto e la permuta

Articolo visto su
(idealista.it/news)
pubblicità

per commentare devi effettuare