Notizie su mercato immobiliare ed economia

Salvini, togliere la riforma del catasto dalla delega fiscale

"Far emergere immobili fantasma è corretto e morale"

Autore: Askanews

"La delega fiscale ha degli articoli che le associazioni chiedono di togliere, quelli relativi all'aggiornamento dei valori catastali della riforma del catasto che rischia di comportare un +40% di tasse, il resto va benissimo. Come far emergere gli immobili fantasma, è corretto, è morale", ha detto il leader della Lega Matteo Salvini parlando a Rtl.

"Una riforma dove nessuno paga di più o di meno o non serve o ha qualcosa che non torna: mi fido di Draghi oggi ma domani chi ci sarà? Legrenzi? che deciderà di aumentare l'Imu su prima o seconda casa. La casa non è di destra o sinistra. l'80% degli italiani è proprietario di una casa, che è tassata più che in altri Paesi Ue", ha aggiunto.

La posizione della Lega sulla riforma del catasto

Sulla delega fiscale è necessario un approfondimento. Servono in primo luogo garanzie che né questo né i prossimi Governi utilizzino la riforma del catasto per innalzare surrettiziamente le tassazioni sulla casa". Lo sostengono i governatori della Lega e del Centrodestra Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia), Attilio Fontana (Lombardia), Maurizio Fugatti (Provincia Autonoma di Trento), Christian Solinas (Sardegna), Donatella Tesei (Umbria) e Luca Zaia (Veneto).

"In assenza di tali certezze, si rischierebbe di andare a colpire, duramente e ingiustamente, due pilastri del Paese quali il settore edilizio e le famiglie" sottolineano. "Quando il Governo si è fatto promotore di azioni orientate allo sviluppo e alla crescita del tessuto economico e sociale, non abbiamo mai fatto mancare il nostro appoggio. L'appello che rivolgiamo oggi all'Esecutivo nazionale - concludono i governatori - è invece di abbandonare iniziative che, anche solo in prospettiva, possano portare a un vertiginoso aumento della tassazione sugli immobili".