Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come utilizzare il colore per cambiare completamente l'aspetto di una casa (fotogallery)

Autore: associazione italiana home stager (collaboratore di idealista news)

Il colore è un elemento indispensabile all'interno di una casa, ne può cambiare completamente l'aspetto. L'importante è scegliere le tonalità adeguate, da miscelare sapientemente. Come fare ce lo spiegano le nostre collaboratrici dell'associazione italiana home stager

Tante volte l’abbiamo detto – il colore è uno dei più grandi alleati dell’home stager. Nel case study che segue, realizzato da Valentina germiniasi, associata di staged homes, vediamo l’impatto forte e positivo dei vari colori che ha utilizzato. Non sempre deve essere la stessa tonalità a legare l’ambiente e a fare da filo conduttore per il progetto – anche l’impatto stesso, creato da accenti di colore sempre forti, può fungere come elemento continuo che connette i vari spazi di una casa

Iniziamo con la camera rossa. Un allestimento d’impatto, ma nonostante la varietà di trame e oggetti vediamo un insieme equilibrato. Perché funziona? vediamo con attenzione alcune delle caratteristiche chiave degli oggetti scelti dalla stager: pois, righe, cartoon, fiori, tessuti mono-colore, legno, coperte mosse, cuscini vari. Leggendo queste parole, si potrebbe immaginare un risultato piuttosto caotico. L’effetto invece è il contrario: tutti hanno un legame tra di loro, o tramite il colore o tramite la forma. Niente è lasciato al caso – le righe del cuscino nelle tonalità di grigio, nero e bianco, si legano al poster sulla parete, al vassoio grigio, alla tazza bianca, allo sfondo bianco delle lenzuola. Non danno fastidio perché sono riportate in altri elementi

Qualcuno ci chiede: “ma perché fare queste scelte difficili, non sarebbe più semplice combinare una serie di colori, forme, tessuti e oggetti simili, che si abbinano automaticamente, senza sforzarvi?” la risposta è questa: oltre all’armonia vogliamo creare un ambiente che coinvolga il visitatore e che solletichi i suoi sensi, che stimoli il desiderio di toccare i vari tessuti, le varie forme. Ricordiamoci che più sensi riusciamo a stimolare, più probabile è che la casa rimanga nella memoria del potenziale acquirente. E ricordiamoci anche che il potenziale cliente nel mercato di oggi ha una vasta scelta di immobili a disposizione, pertanto è oggi ancora più importante distinguere il nostro immobile dagli altri. Per non essere scartati, per la sola mancanza di impatto

Basta farsi due conti veloci – spesso basta una sola mensilità d’affitto per rilanciare un immobile. Se i proprietari poi considerano quante mensilità non hanno perso grazie al loro investimento, è un ritorno sicuro. In seguito vorremmo condividere con voi alcuni degli ambienti dello stesso immobile, sempre curati da Valentina germiniasi, che opera nella zona di Milano

La camera verde che comunica con quella rossa, per la struttura dell’allestimento, ma anche per le trame ricorrenti

Spazi belli e funzionali allo stesso tempo!

Stessi arredi in colori diversi – un mix delle altre due camere

Il giallo per dare luce al balconcino anche quando non c’è il sole

Dopo una lunga giornata tra le varie camere colorate, cosa c’è di meglio di una doccia “purple rain”…

Chi volesse iscriversi ad un corso di formazione per diventare un’home stager, o per trovare uno stager professionista nella sua zona, che sa curare un immobile in vendita, può rivolgersi ad info@stagedhomes.it, o visitare www.stagedhomes.it

Articolo visto su
idealista news