Notizie su mercato immobiliare ed economia

Lavorare in coworking, quali sono i vantaggi?

Cofoundry
Cofoundry
Autore: Redazione

Quali sono i vantaggi del coworking? Nel confronto con lo smart working da casa, un campione di aziende intervistate da Cofoundry giudica positiva la propria esperienza in coworking, ritenendola una soluzione decisamente migliore (57%), e dichiarando di aver riscontrato un miglioramento della propria qualità della vita: per gli aspetti di team building (47%), perché permette di conoscere altri professionisti e allargare la rete (43%), di confrontarsi, scambiare idee ed essere più creativi (39%), di occupare spazi personalizzabili in base alle proprie esigenze (24%), risparmiando sui costi di affitto e altre spese (20%).

La “dimensione sociale” è uno degli aspetti che ha inciso di più nella scelta di questa tipologia di location: il 24% ammette di preferirlo perché qui ci si sente meno soli, con un 33% dei professionisti che ha assegnato un valore di 8 in una scala da 1 a 10 e un 24% che si è spinto fino al livello 10, giudicando essenziale il contatto con i colleghi e altre persone.

Il coworking, quindi, oltre ad essere un ambiente di spazi fisici, è una realtà umana in cui stringere relazioni professionali e far crescere la propria azienda all’interno di un vero e proprio polo di sviluppo. La pensa così la metà dei lavoratori che in questa dimensione ha conosciuto nuove realtà interessanti con cui vorrebbe iniziare a collaborare, con un 16% che lo fa già.