Notizie su mercato immobiliare ed economia

Amsterdam, l’area che ha ospitato un ex carcere diventerà un quartiere green

Il Bajes Kwartier, ecco il rendering
Il rendering del Bajes Kwartier / Foto: bajeskwartier.com

Ad Amsterdam un’area di periferia che ha ospitato un carcere è pronta a cambiare volto e a diventare un quartiere green.

L’ex Bijlmerbajes diventerà un nuovo sviluppo urbano della città di Amsterdam. Il suo nome sarà Bajes Kwartier e comprenderà quattro cluster, collegati tramite un percorso ciclo-pedonale interno.

Bajes Kwartier, i quattro cluster
I quattro cluster del Bajes Kwartier / Foto: bajeskwartier.com

Il piano di riconversione è guidato da AM con AT Capital e Cairn. Un piano di riconversione che prevede la demolizione e la valorizzazione dell’area e che si basa su un masterplan a più mani firmato da OMA, lo studio guidato da Rem Koolhaas, con i paesaggisti Lola Landscape Architects Rotterdam e FABRICations. Gli imprenditori e i progettisti si sono aggiudicati l’operazione vincendo una gara indetta dall’agenzia immobiliare del governo, Rijksvastgoedbedrijf.

Verrà riutilizzato il 98% dei materiali esistenti, tra cui le sbarre delle prigioni riusate come balaustre e le porte delle celle, che saranno riconvertite in pannelli per nuove passerelle pedonali.

I punti fermi del progetto sono: creatività e attenzione all’eredità del passato, riuso dei materiali ed economia circolare, concept innovativi per la mobilità, un programma funzionale misto. In un’area di 7,5 ettari è previsto un insediamento di 135mila mq di superficie, con 1.350 nuovi appartamenti in vendita e in affitto, di cui il 30% sarà destinato al social housing.

Articolo visto su
Da vecchio carcere a quartiere ecosostenibile (Il sole 24 ore)