Notizie su mercato immobiliare ed economia

Un uomo d’affari russo ha messo in vendita un villaggio abitato per 300.000 euro

Il nome del villaggio è Vasílievka e si trova nel distretto di Idrínskoye

Russia Anton Strogonoff
Russia Anton Strogonoff
Autore: Redazione

Il settore immobiliare è qualcosa di serio, ma a volte può diventare rocambolesco. Basta ad esempio prendere l’annuncio che un uomo d’affari russo ha pubblicato sul portale immobiliare move.ru, dove afferma di voler vendere un villaggio abitato in Russia per 300.000 euro.

Si tratta del villaggio di Vasílievka, nel distretto di Idrínskoye, a sud della provincia siberiana, a circa 4.100 chilometri da Mosca. Secondo l’uomo d'affari, come raccontato da El País, il villaggio ha infrastrutture costituite da linee elettriche e telefoniche, tubature dell’acqua e una torre di 300 metri cubi. L’uomo ha inoltre ricordato che il distretto di Idrínskoye gli ha concesso “5.000 ettari di terra in usufrutto indefinito, di cui 1.250 in coltivazione”.

L’uomo d’affari, che vuole mantenere l’anonimato, afferma di aver anche realizzato un complesso agricolo, allevamenti di animali e un magazzino per i cereali, garage e aree di riparazione. Per l’intero lotto, che comprende le 45 case degli abitanti del villaggio, l’uomo d’affari ha chiesto 20 milioni di rubli.

I media russi hanno contattato l’uomo d’affari per chiedere se nella compravendita sono incluse anche gli abitanti del villaggio e l’uomo ha risposto: “Certo, vivono lì, ma sono liberi”. E alla domanda se gli abitanti potessero essere cacciati, ha risposto: “Decide il proprietario. Compra e poi fa quello che vuole”.

Data la preoccupazione degli abitanti del villaggio e il fatto che il caso in Russia ha suscitato l’interesse dei media, il capo del comitato investigativo della Russia, Alexandr Bastrykin, ha ordinato di esaminare il caso.