Notizie su mercato immobiliare ed economia

Casa, perché l'Italia è oggi un "mercato dell'acquirente"

Autore: Redazione

L’Italia è un mercato per gli acquirenti. A sostenerlo è Bloomberg, che in un recente articolo ha sottolineato come il nostro Paese sia caratterizzato da un lato da una grande offerta immobiliare e dall’altro da cittadini che a causa della crisi si trovano nella situazione di dover incassare. Si tratta di due fattori che rendono la Penisola un mercato conveniente per chi vuole comprare casa.

Per spiegare questo, Bloomberg ha riportato un esempio pratico. Se a Manhattan con 4,6 milioni di dollari si può comprare un appartamento nel Flatiron District, con vista sull’Empire State Building, a Roma con la stessa cifra è possibile acquistare la casa appartenuta al celebre regista Federico Fellini: un attico che si trova in un pallazzetto storico, in via Archimede, a Roma.

Secondo i dati del ministero delle Finanze, in media ogni italiano possiede 1,3 case e secondo i dati della Banca d’Italia, il patrimonio immobiliare è di oltre 200mila euro per nucleo familiare.

Ma in una situazione in cui il reddito medio di un italiano è pari a 21.740 euro e la disoccupazione giovanile è al 40%, molti decidono di vendere la seconda abitazione, sulla quale tra l’altro si pagano ingenti tasse. E la mancanza di domanda sta spingendo i prezzi sempre più in basso. Tanto che dopo Cipro, l’Italia è il Paese dell’Eurozona nel quale i prezzi immobiliari sono calati di più negli ultimi due anni. Ecco perché, quello attuale, è il momento migliore per comprare casa.