Notizie su mercato immobiliare ed economia

Qualche idea per rendere funzionali anche gli ambienti più grandi (foto)

Autore: associazione italiana home stager (collaboratore di idealista news)

Arredare una casa che presenta aree comuni molto spaziose può non essere semplice. Ma fare in modo che anche gli ambienti più grandi si rivelino funzionali è possibile. A fornirci un esempio sono le nostre collaboratrici dell'associazione italiana home stager.

Oggi la nostra stager Irene Gagliazza, powered by Staged Homes, ci racconta l'esperienza di un suo recente progetto di home staging in una villa non arredata.

Quante volte capita di vendere appartamenti o immobili non arredati? La difficoltà è sempre quella di dover immaginare e capire come possano essere gestiti gli spazi, dover idealizzare un arredamento e capire quanto è godibile l'ambiente. Questa difficoltà porta il cliente a non provare emozioni e a rimanere nel dubbio. Per un passo così importante, acquistare casa, le persone vogliono avere la certezza e la convinzione, non di certo essere indecisi.

L’home staging serve proprio a fugare dubbi e ad attirare i potenziali acquirenti suscitando in loro l’emozione giusta, necessaria per una scelta importante.

Spiegazione dell’intervento:

La villa in vendita situata nella provincia di Milano, è stata costruita nel 1980 e aveva delle zone comuni molto grandi rispetto al resto degli ambienti della casa. In particolare, la zona giorno è tutta aperta e i due saloni comunicanti facevano sembrare lo spazio enorme e poco funzionale.

Ho allestito entrambi i saloni, nel primo ho inserito divani gonfiabili e ho riempito lo spazio con un tappeto grande, nel secondo invece ho messo qualche poltroncina ikea vicino al camino e un finto tavolo, creato con un cavalletto e del compensato rotondo.

Primo Salone – divani gonfiabili

Secondo salone

Prima

Dopo

Open space - visuale completa

CAMERA DA LETTO

L’inserimento del finto letto e del Separé fanno percepire la stanza spaziosa e gestibile, anche grazie all’armadio incassato nel muro. L’obiettivo era dare la percezione di un ambiente elegante e più moderno. Il letto simulato è stato fatto con un materasso gonfiabile da campeggio, posizionato su scatoloni: l’effetto è assolutamente realistico.

Chi volesse saperne di più  o conoscere uno/a stager della propria zona può visitare www.stagedhomes.it o scrivere a info@stagedhomes.it.

Buon inizio settimana