Notizie su mercato immobiliare ed economia

Ferie retribuite, i 10 paesi ocse che prevedono il maggior numero di vacanze

Autore: Redazione

Il center for economic and politic research (cepr) ha condotto un'indagine calcolando la media annua di ferie retribuite in 21 paesi ocse. In Italia si hanno 30-32 giorni all'anno, ma ecco quali sono i dieci stati che prevedono il maggior numero di vacanze nell'arco dei dodici mesi

- Austria: è il paese che vanta il record di ferie pagate su scala ocse, con 35 giorni l'anno. I lavoratori hanno diritto a cinque settimane di ferie annue, ovvero 30 giorni totali e 22 lavorativi. Per i più giovani si prevede la base minima di un mese, con l'opzione di altre due settimane di ferie retribuite nel periodo tra il 15 di giugno e il 15 di settembre; per chi ha raggiunto i 25 anni di anzianità, scatta un bonus da sei giorni di ferie in più. Bisogna poi aggiungere 13 festività obbligatorie e retribuite

- Portogallo: qui ci sono meno benefit e premi salariali, ma i dipendenti hanno diritto a ferie retribuite per almeno 35 giorni: 22 lavorativi e 13 di festività nazionali

- Spagna: i lavoratori iberici hanno diritto ad almeno un mese di ferie, equivalente a 22 giorni lavorativi. Se si includono 12 festività su scala nazionale, più una o due assegnabili a seconda delle tradizioni locali e alcuni congedi tutelati (come i 15 giorni garantiti per il matrimonio), il totale va a una media di 34 giorni

 - Italia: il diritto alle ferie nel nostro paese è stabilito dall'articolo 2019 del codice civile e prevede un minimo di quattro settimane di riposo, con possibilità di aumento a seconda della contrattazione nazionale. Ci sono quindi 28 giorni totali di calendario corrispondenti a 22 effettivi che, includendo le 10 festività nazionali e gli appuntamenti su scala provinciale o comunale, raggiungono e scavalcano i 30 giorni

- Francia: qui lo stato garantisce un mese esatto di ferie pagate, 30 giorni. Al calendario si aggiungerebbero 11 festività nazionali, ma il pagamento della giornata di riposo scatta solo al primo maggio

- Belgio: i giorni di riposo retribuiti oscillano tra i 20 di chi lavora da lunedì a venerdì e i 24 di chi lavora anche il sabato, ai quali si sommano 10 giorni di festa pubblica

- Germania: qui ci sono 20 giorni lavorativi di ferie per gli adulti e fino a 30 per i giovani, con l'aggiunta di una decina di festività tra il nazionale e il regionale

- Nuova zelanda: secondo quanto stabilito dall'holidays act fissa per tuttu i lavoratori attivi ci sono circa 20 giorni di ferie retribuite ai quali associare 10-11 festività nazionali, di cui le prime quattro sono festeggiate e pagate anche in caso di sovrapposizione con il weekend

- Irlanda: qui i giorni di ferie pagati sono 29. Da un lato c'è una base minima di quattro settimane, dall'altro secondo quanto previsto dalla tradizione c'è un totale di nove feste nazionali

- Regno unito: i giorni di ferie pagati sono 28, senza distinzione tra lavoratori full time e part time