Notizie su mercato immobiliare ed economia

L’occupazione dei naolaureati nelle regioni europee: Sud Italia maglia nera

I tassi più bassi di occupazione si registrano in Sicilia (27%), Basilicata e Calabria (entrambi 31%)

Eurostat
Eurostat
Autore: Redazione

Nel 2018, l'82% dei giovani di età compresa tra 20 e 34 anni che avevano ottenuto almeno un livello di istruzione secondaria superiore negli ultimi 1-3 anni erano impiegati.

Il tasso di occupazione per i neolaureati ha raggiunto il 90% o più in Repubblica Ceca, Germania, Paesi Bassi, Austria e Svezia, con la regione della Germania sud-orientale del Niederbayern che registra il più alto tasso di occupazione regionale per neolaureati (98%).

Al contrario, meno di un terzo dei neolaureati era impiegato in quattro regioni dell'UE. Tre erano nel Sud Italia: Sicilia (27%), Basilicata e Calabria (entrambi 31%).