Notizie su mercato immobiliare ed economia

L'andamento del tasso di occupazione nell'Ue. La situazione di Italia, Spagna e Grecia

Eurostat
Eurostat
Autore: Redazione

Nel primo trimestre del 2021, il tasso di occupazione destagionalizzato delle persone di età compresa tra 20 e 64 anni nell'Ue si è attestato al 71,9%. Il rallentamento del mercato del lavoro è stato pari al 14,8% della forza lavoro di età compresa tra 20 e 64 anni. A renderlo noto i dati dell'indagine Ue sulle forze di lavoro del primo trimestre del 2021 pubblicati da Eurostat.

Il tasso di occupazione più basso e il mercato del lavoro più debole si registrano in Grecia, Italia e Spagna. Tra gli Stati membri, il tasso di occupazione più elevato nel primo trimestre del 2021 è stato invece registrato nei Paesi Bassi (81,0%), a seguire la Svezia (79,5%).

I tassi di occupazione più bassi sono stati osservati in Grecia (58,3%), Italia (61,1%) e Spagna (66,6%). Questi tre Paesi hanno anche mostrato i più alti tassi di debolezza del mercato del lavoro rispettivamente al 25,1%, 25,0% e 25,2%.