Notizie su mercato immobiliare ed economia

Le regioni europee con più smart workers nel 2020

Eurostat
Eurostat
Autore: Redazione

Sempre più persone hanno iniziato a lavorare da casa a seguito dell'introduzione delle misure di distanziamento sociale in risposta alla pandemia di COVID-19. Secondo Eurostat, nel 2020, il 12% degli occupati di età compresa tra 20 e 64 anni nell'UE lavorava solitamente da casa, mentre questa quota è rimasta costante intorno al 5 o 6% nell'ultimo decennio.

Tra le regioni dell'UE, Helsinki-Uusimaa, la regione della capitale della Finlandia, ha registrato la quota più alta nel 2020 (37%), seguita a distanza da due regioni belghe: Province du Brabant wallon (27%) e la regione della capitale, Région de Bruxelles-Capitale/Bruxelles Hoofdstedelijk Gewest (26%).

Circa un impiegato su quattro di solito lavorava da casa in queste regioni della capitale: Eastern e Midland in Irlanda (25%), Vienna in Austria e Hovedstaden in Danimarca (entrambi 24%) nonché Île-de-France in Francia, Utrecht in Paesi Bassi, Lussemburgo (regione unica) e Área Metropolitana de Lisboa in Portogallo (tutti 23%).