Notizie su mercato immobiliare ed economia

I migliori investimenti immobiliari in Europa, ecco su cosa puntare

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il mattone è ancora una garanzia. Secondo lo studio sui migliori investimenti immobiliari in Europa della società di consulenza immobiliare internazionale Savills, infatti, il segmento degli uffici continua a offrire interessanti opportunità. E, in generale, il settore continua a essere il preferito dagli investitori europei.

Secondo il report, il settore immobiliare è stato trainato dalla crescita economica e quindi dell'occupazione, il che ha generato una domanda significativa di strutture moderne. Ma ci sono anche alcuni Paesi in cui gli investitori sono più attratti da residenze per studenti e anziani.

Un’altra tendenza generale è stata la crescita del mercato degli affitti, che ha determinato sviluppo e riposizionamento delle proprietà, sia in termini di utilizzo che di localizzazione, oltre al rendimento garantito a lungo termine dalle attività commerciali tradizionali e dalle attività alternative.

Per Marcus Lemli, direttore europeo per gli investimenti di Savills: "L'Europa rimane una interessante proposta di investimento per gli investitori, sostenuta da un'economia in forte espansione, basso tasso di disoccupazione e una ricerca di occupazione sana per l'edilizia tradizionale e alternativa”.

Entrando nel dettaglio, Lemli ha fatto il punto sui mercati immobiliari più interessanti per il prossimo futuro: “Sulla base di dati preliminari per i primi tre trimestri dell'anno fiscale 2018, ci aspettiamo che l'Irlanda, Polonia, Portogallo e Grecia si distinguano, mostrando notevoli aumenti annuali, attestandosi all’incirca su un +80%”.

Anche se “gli investitori del settore immobiliare in Europa continuano a concentrarsi sui mercati chiave - spiegato sempre il direttore europeo per gli investimenti di Savills - che ancora rappresentano il 67% del volume totale degli investimenti continentali, in linea con gli anni precedenti, e sono sempre più alla ricerca di opportunità in altri mercati”.