Notizie su mercato immobiliare ed economia

Previsioni 2020 per il mercato immobiliare negli Stati Uniti: case più piccole per i Millennial

Il rapporto annuale e le previsioni del portale immobiliare Zillow

L'andamento 2019 e le previsioni 2020 relative al mercato immobiliare degli Usa
L'andamento 2019 e le previsioni 2020 relative al mercato immobiliare degli Stati Uniti / Gtres
Autore: Redazione

Il portale immobiliare Zillow, uno dei principali negli Stati Uniti, ha pubblicato il suo studio sul 2019 e le previsioni per il 2020. Secondo la società, il mercato immobiliare Usa nel 2019 è stato caratterizzato da un ritorno alla normalità in termini di crescita stabile dei prezzi delle case, rispetto agli anni frenetici del 2017 e del 2018. Zillow esclude che l’economia americana e il mercato residenziale, in particolare, entrino in recessione nel 2020 e stima una stabilità per il prossimo anno.

Il portale evidenzia il ruolo sempre più importante dei Millennial, ossia coloro nati tra il 1981 e il 1993, che sono sempre più “forti” nel mercato residenziale, poiché hanno raggiunto l’età media per acquistare una casa. La loro influenza è importante per quanto riguarda i nuovi gusti per l’edilizia abitativa e le esigenze.

“Le case saranno più piccole, con colori più suggestivi. La domanda continuerà ad essere elevata a mano a mano che le persone raggiungeranno l’età tipica dell’acquisto della casa”, afferma lo studio di Zillow.

Queste sono le previsioni:

Le case saranno più piccole. Nei prossimi decenni, le abitazioni medie di nuova costruzione saranno più piccole. Negli ultimi anni, in effetti, la superficie è già diminuita, con una media di 7,5 metri quadrati dal 2015. I gusti e lo stile di vita dei Millennial diventano sempre più importanti nel mercato residenziale. La maggior parte di loro preferisce avere la propria casa nelle aree urbane con molti servizi invece di grandi case nei sobborghi delle città.

Gli Stati Uniti non entreranno in recessione nel 2020. Sei mesi fa, la metà degli esperti intervistati da Zillow prevedeva che il 2020 sarebbe iniziato in recessione, l’economia degli Stati Uniti è invece rimasta resiliente nonostante l’attuale volatilità degli scambi, in seguito alle vicende con la Cina. La spesa per i consumi si è ripresa, la creazione di posti di lavoro rimane su un percorso stabile e la crescita dei salari è rimasta al 3% annuo da ottobre 2018. La crescita del valore delle case dovrebbe continuare nel 2021, sebbene forse a un ritmo più lento rispetto agli ultimi anni.

Il prezzo delle case e la crescita degli affitti saranno più lenti e costanti. Si prevede che il prezzo delle abitazioni crescerà del 2,8% su base annua nel 2020, secondo un sondaggio condotto su oltre 100 esperti ed economisti. Un valore inferiore al 4,7% annuo previsto ad ottobre. Zillow prevede che l’aumento della redditività continuerà ad accelerare in primavera, prima di scendere al di sotto del 2% alla fine del 2020.

I tassi ipotecari rimarranno bassi. Rimarrà alta la domanda di abitazioni. I tassi ipotecari sono fortemente diminuiti nel 2019 e dovrebbero rimanere bassi per gran parte del 2020. Ma questi tassi bassi non aiuteranno a superare l’ostacolo iniziale dei requisiti necessari per ottenere un mutuo.

Le vendite aumenteranno di nuovo. Dopo il crollo nel 2018, lo stock di abitazioni in vendita è vicino ai minimi storici, ma ciò non significa una carenza di vendite. In realtà, il dato è in gran parte il risultato dell’elevata domanda di abitazioni. Sono sempre di più i potenziali acquirenti, mentre i Millennial stanno raggiungendo l’età idonea per l’acquisto della casa.

Tornerà il colore. Nel residenziale, si tornerà a divertirsi con stampe sorprendenti, carta da parati e pareti dai colori vivaci. Dopo un decennio di moderno design scandinavo, dove hanno dominato la neutralità, il minimalismo e l’ordine, si attende il passaggio a un design giocoso e creativo. Il colore interesserà le cucine e gli elettrodomestici, l’illuminazione e porte.

“Più lento significa più sano e più piccolo significa più conveniente. Ci aspettiamo un mercato più lento di quanto ci siamo abituati negli ultimi anni”, secondo il direttore della ricerca economica di Zillow Skylar Olsen.