Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il futuro dell'immobiliare? E' la "deep renovation", la riqualificazione radicale

Autore: Redazione

Il 25 e 26 Giugno si svolgerà al Palazzo Congressi di Riva del Garda la prima tappa dell'edizione 2015 di REbuild, convention nazionale sull’innovazione della riqualificazione e gestione immobiliare. Oggi l'edilizia necessita di riorganizzarsi e talvolta di reinventarsi per realizzare interventi capaci, come nel caso della deep renovation la riqualificazione radicale, di portare risparmi energetici ben oltre il 50%.

Giunta alla quarta edizione e organizzata da Habitech – Distretto Tecnologico Trentino – e Riva del Garda Fierecongressi, REbuild ha posto nel corso degli anni la riqualificazione e l'innovazione nel mondo del real estate all'attenzione degli attori chiave del settore.

Oggi l'edilizia necessita di riorganizzarsi e talvolta di reinventarsi attorno al nuovo mercato della riqualificazione per realizzare interventi capaci, come nel caso della deep renovation la riqualificazione radicale, di portare risparmi energetici ben oltre il 50%. "L'edizione di REbuild 2015 – sottolinea Thomas Miorin, direttore di Habitech e co-ideatore dell’evento - metterà a fuoco la grande possibilità per l’edilizia rappresentata dall’industrializzazione della riqualificazione. Passaggio che riteniamo evidenziare l’alba di un corso del settore totalmente nuovo e caratterizzato da fondamentali, ruoli e competenze totalmente diversi”.

I nuovi orizzonti della deep renovation, la trasformazione e la rigenerazione urbana, o la riqualificazione di edifici ad uso terziario senza interromperne l’occupazione o le attività contenute sono alcuni dei temi cruciali al centro di questa edizione: elementi che potranno cambiare radicalmente i profili economici ed occupazionali del settore immobiliare.

Deep Renovation

La riqualificazione radicale, meglio nota come deep renovation o deep retrofit, è un approccio alla rigenerazione immobiliare capace, attraverso un approccio integrato, di raggiungere significativi risparmi energetici che aprono nuove possibilità di rivalorizzare gli immobili.

REbuild, che per tradizione porta in Italia le migliori pratiche internazionali del settore, organizzerà specifiche sessioni che analizzeranno come fare deep renovation in Italia fornendo lo stato dell'arte del settore ed un confronto diretto con i protagonisti dei progetti concreti più importanti nei diversi ambiti: residenziale (abitazioni e condomini), edifici del terziario e commerciali, infrastrutture e scala urbana.

Rigenerazione urbana e rinnovo delle infrastrutture

Decenni di produzione immobiliare hanno depositato uno straordinario capitale che deve trovare nuove forme di impiego. REbuild 2015 presenterà metodi, strumenti ed esempi capaci di illustrare come la rigenerazione possa avere concretamente luogo.

Oltre al patrimonio edilizio, anche le infrastrutture necessitano di un rinnovamento. Non solo per età, logorio e sicurezza ma anche nella loro capacità di generare occasioni di sviluppo ed economie esterne.

Digitalizzazione dell'edilizia

Nel corso di REbuild 2015 spazio anche alle tecnologie e agli approcci nei processi di realizzazione degli edifici, nella gestione dei consumi e dell'interazione con l'utente.

Il nostro Paese sconta un grande ritardo nel campo: l’edilizia è l’ultimo grande settore ad affrontare un processo di informatizzazione. La convention metterà in luce le grandi possibilità e le sfide offerte dal mondo dell'innovazione.