Notizie su mercato immobiliare ed economia

Torino, prezzi di vendita su del 2,5% nel I trimestre. Stabili gli affitti

Le compravendite e i prezzi delle case a Torino
I prezzi e le compravendite a Torino / idealista/data
Autore: Redazione

I valori immobiliari a Torino segnano un rialzo del 2,5% nel primo trimestre 2019, consolidando la graduale risalita dei prezzi iniziata dopo il quarto trimestre 2017
quando le quotazioni erano scese toccando il punto più basso dall’inizio delle rilevazioni dell’Ufficio Studi di idealista sul capoluogo piemontese (I trim. 2012).

Il livello di svalutazione accumulato dall’usato raggiunge il 32%, da 2.319 euro/mdel I trimestre 2012 si arriva ai 1.577 euro m2 attuali. Il comportamento della domanda osservato da idealista/data, divisione specializzata in analisi e statistiche sul mercato immobiliare, vede un livello medio-alto delle richieste in tutte le zone cittadine. Addirittura molto alta la domanda in Centro- Crocetta.

Ciononostante la situazione del mercato torinese sul fronte dei prezzi vive ancora di alti e bassi, con le zone di maggior pregio e il centro in costante recupero, la periferia ancora in lieve calo. Valori sopra la media cittadina di 1.577 euro/m2 in 4 aree su 8: prezzi al top in Cavoretto-Borgo Po (3.151 euro/m2), seguita da Centro-Crocetta (2.821 euro/m2), Borgo San Paolo-Cenisia-Pozzo Strada (1.762 euro/m2) e Aurora-Vanchiglia (1.719 euro/m2).

Appena sotto il valore medio si collocano i prezzi nei quartieri San Donato-Parella (1.582 euro/m2) e Santa Rita-Lingotto-Mirafiori (1.518 euro/m2). I metri quadri più economici si trovano in Borgo Vittoria-Vallette (1.017 euro/m2) e Barriera di Milano-Regio Parco-Rebaudengo (850 euro/m2).

Le tipologie immobiliari più care a Torino variano da quartiere a quartiere a seconda della domanda, anche se talvolta il prezzo al metro quadro più alto potrebbe essere correlato allo scarso stock presente sul mercato.

Nello specifico dei quartieri, vediamo come il quadrilocale è la tipologia più cara nella maggior parte delle zone: Santa Rita-Lingotto-Mirafiori, San Donato-Parella, Borgo Vittoria-Vallette e Aurora-Vanchiglia. Il trilocale è la tipologia abitativa più cara e richiesta in Centro-Crocetta, mentre il prezzo è più ingente per l’acquisto di un bilocale in zona Cavoretto-borgo Po e Borgo San Paolo-Cenisia-Pozzo Strada. I tagli piccoli, mono e bilocali sono le tipologia con valori al metro quadro più alti nelle zone Barriera di Milano-Regio Parco-Rebaudengo

Le locazioni a Torino

Da un valore medio di 9 euro/m2 nel terzo trimestre 2012, il prezzo medio dell'affitto a Torino ora è fermo stabilmente 8 euro/m2.

La fotografia dei prezzi delle locazioni vede valori al di sopra della media cittadina in Borgo San Paolo-Cenisia-Pozzo Strada (8,1 euro/m2), Aurora-Vanchiglia (8,7 euro/m2)  Cavoretto-Borgo Po (9,2 euro/m2) e Centro-Crocetta, il più caro con 9,6 euro al metro quadro mensili. Con prezzi sotto la media Santa Rita-Lingotto-Mirafiori (7,5 euro/m2) precede San Donato-Parella ( 7,4 euro/m2). Barriera di Milano-Regio Parco-Rebaudengo (7,1 euro/m2) e Borgo Vittoria-Vallette (6,7 euro/m2).

Il taglio più richiesto dai torinesi per l’affitto è il bilocale, che è anche la tipologia più cara se i considera il prezzo al metro quadro mensile, stando all’indagine di idealista.