Notizie su mercato immobiliare ed economia

Mercato immobiliare turistico, dove comprare casa al centro sud

faraglioni capri
Immobiliare turistico centro sud italia / Gtres
Autore: Redazione

Aumentano le presenze turistiche al centro sud e con esse cresce la voglia degli investitori di individuare le località più redditizie. Ecco la fotografia di Tecnocasa.

L’aumento delle presenze turistiche in Italia ha fatto aumentare le richieste di immobili in affitto e di conseguenza questo ha stimolato gli investitori, anche privati, che sempre più si orientano verso l’offerta di affitti brevi utilizzando anche lo strumento del mutuo per la casa vacanza. Ma dove comprare per mettere a reddito? Ecco una carrellata di località del centro-sud.

Case vacanze nel Lazio

Le località di mare del Lazio hanno registrato una contrazione dei prezzi del 2,7%.

Il mercato immobiliare di Gaeta segnala stabilità dei valori ma la domanda è vivace. Infatti non solo si realizzano affitti turistici, concentrati soprattutto nel periodo estivo, ma anche affitti transitori per chi si ferma in città per brevi periodi lavorativi. In tal caso si cercano piccoli tagli (monolocali e bilocali) oppure palazzine da trasformare in B&B.

Le richieste si concentrano su bilocali o piccoli trilocali il più possibile nelle vicinanze del mare e possibilmente dotati di pertinenze esterne, per una spesa che non supera i 230 mila euro. Per la casa vacanza piacciono le abitazioni situate nel centro storico della città risalente al 1800-1900, attraversata da via dell’ Indipendenza e dove si registrano prezzi medi di 2000-2500 euro al mq. Sul mercato delle locazioni estive si registra un aumento di richieste per affitti settimanali. In generale per un bilocale di quattro posti letto si spendono 800 euro a giugno, 1500-1600 euro a luglio, 2500 € ad agosto e 1000 € a settembre.

Sono in leggera diminuzione i valori immobiliari a Formia in seguito all’abbondante offerta presente sul territorio. Numerose, infatti, le seconde case messe in vendita dal momento che sono spesso da ristrutturare e non sempre gli eredi o le famiglie hanno la liquidità necessaria. La ricerca della seconda casa si orienta su bilocali su cui impiegare cifre medie di 80-110 mila euro oltre che nelle zone di Gianola e San Janni dove se ne possono trovare a prezzi medi di 1300-1500 euro al mq.

Le quotazioni immobiliari di Minturno Scauri sono stabili. La maggioranza degli acquirenti risiede in Campania, regione geograficamente più vicina. La domanda si orienta su bilocali dal valore inferiore a 100 mila euro, possibilmente con posto auto e spazio esterno. Alcune nuove costruzioni sono disponibili presso la Marina di Minturno: parliamo di appartamenti da 85-90 mq che possono costare 160-170 mila €. Una delle zone più richieste da chi cerca la casa vacanza è quella di Montedoro e i prezzi medi si aggirano intorno a 2000-2100 € al mq. In seconda fila le quotazioni scendono del 10-15%. Piacciono anche le abitazioni situate nella Marina di Minturno dove, i valori per un buon usato, si aggirano intorno a 1500 € al mq.

Vacanze nelle Marche, i valori immobiliari

Le località sulla costa marchigiana registrano una contrazione dei prezzi dello 0,6%. In controtendenza la costa della provincia di Ascoli Piceno che segnala invece una lieve ripresa dei valori (+0,6%).

Il mercato immobiliare a Porto d’Ascoli registra quotazioni stabili. La domanda di casa vacanza si orienta su trilocali da 50-60 mq. Per tutta la stagione estiva, si possono ottenere da 4000 a 5000 euro per un appartamento con 4-5 posti letto. Ad acquistare sono persone residenti nelle regioni limitrofe e dell’entroterra abruzzese e marchigiano. Porto d’Ascoli piace ad un target di famiglie che qui trovano spiagge attrezzate e una pista ciclabile che si snoda per 20 km lungo più comuni del litorale marchigiano. I valori più elevati si registrano per le soluzioni abitative fronte mare, su viale Rinascimento e viale Europa, le strade principali del lungomare dove si possono toccare punte di 3000-3500 euro al mq per immobili di piccolo taglio. Stesse quotazioni per le soluzioni di nuova costruzione sorte all’interno. Spostandosi in seconda fila i valori si contraggono e si portano a 2200-2500 euro al mq senza vista mare e 2700 euro al mq con la vista mare.

Case vacanza in Abruzzo

In Abruzzo i valori immobiliari delle località turistiche si sono ridotte del 3,5%.

Alba Adriatica registra valori stabili in centro e in lieve diminuzione in periferia dove sono meno presenti le spiagge a causa del fenomeno erosivo. La domanda di casa vacanza è vivace, vede protagoniste famiglie residenti in Abruzzo, Lazio e, negli ultimi tempi, anche in Umbria in seguito ai migliorati collegamenti stradali. Condomini costruiti tra gli anni ’70 e la seconda metà degli anni ’80 sono acquistabili intorno a 1100 € al mq se usati, a 2000-2300 euro al mq se nuovi o seminuovi. Chi ha dei budget meno importanti si allontana a 150-200 metri dal mare e trova valori a partire da 800 euro al mq. Sono in corso i lavori per il restyling del lungomare all’interno del progetto più ampio che prevede il collegamento, via lungomare, delle cittadine della fascia costiera abruzzese e marchigiana.

Sono stabili i valori a Pineto degli Abruzzi località marina dove la domanda di seconda casa arriva in particolare dalle province abruzzesi, da Roma e Milano. Il budget medio degli acquirenti è inferiore a 100 mila euro e si indirizza soprattutto verso i bilocali. Si apprezzano, in particolare, le abitazioni posizionate in centro (via Gabriele D’Annunzio e limitrofe), costruite tra gli anni ’60-’70 e che, in buono stato, si acquistano a prezzi medi di 2500 euro al mq. Chi è alla ricerca della vista mare si orienta su appartamenti che si trovano nella parte più collinare, al di sopra del Parco Marino di Cerrano, e da cui si gode di una bella vista mare.

Immobiliare turistico in Molise

Le località di mare della costa molisana hanno chiuso il secondo semestre del 2018 con un ribasso del 2,5%.

A Campomarino il mercato della casa vacanza registra abbondante offerta sul territorio dovuta a seconde case non utilizzate o ad eredità dismesse. Questo ha fatto si che, nonostante una buona domanda, i prezzi restassero invariati. La casa vacanza è acquistata da coppie giovani oppure pensionati che decidono di tornare a vivere nei luoghi natali. Negli ultimi tempi, grazie a prezzi più accessibili, acquistano anche persone residenti a Termoli. Si cercano appartamenti ma anche villette a schiera. L’area adiacente alla Pineta è tra le più richieste da chi cerca la casa al mare che qui ha prezzi compresi tra 800 e 1000 euro al mq.Tra la linea ferroviaria e la pineta ci sono nuove realizzazioni dotate di giardino ed acquistabili a 1200-1400 euro al mq. Sono stati anche ultimati i lavori di restyling del centro storico.

Vacanze in Campania, le offerte immobiliari

Le località turistiche della Campania, nella seconda parte del 2018, hanno messo a segno una contrazione dei valori dello 0,3%.

Quotazioni sostanzialmente stabili ad Amalfi e a Positano nella seconda parte del 2018. Si tratta di un mercato immobiliare molto dinamico, sempre più caratterizzato dalla richiesta di immobili da destinare a B&B e casa vacanza. Anche quest’anno infatti sono state avviate numerosissime nuove attività dedicate agli affitti brevi. Si tratta di un fenomeno importante che se da un lato potenzia la capacità ricettiva dedicata ai turisti, dall’altro penalizza i residenti che non riescono più a trovare abitazioni sul mercato degli affitti classici. Amalfi e Positano evidenziano un costante aumento del numero di presenze turistiche, si tratta di persone in arrivo da tutto il mondo ed in particolare dal Nord America e dal Nord Europa. Il mercato più importante è quello di Amalfi dove gli immobili fronte mare possono toccare 7000 euro al mq mentre quelle centrali ed a ridosso di piazza Duomo registrano punte di 11-12 mila euro al mq. Sempre molto esclusivo ed elitario il mercato residenziale di Positano, con quotazioni che generalmente non scendono al di sotto dei 10 mila euro al mq e dove gli immobili in vendita sono pochi.

Mercato immobiliare vivace ad Ischia dove circa il 60% delle richieste si focalizza sulla casa vacanza. I turisti provengono soprattutto da Napoli e provincia ma si registra una discreta presenza di romani e di stranieri (americani, canadesi, spagnoli e polacchi) spesso originari del posto. Negli ultimi tempi si sono avute diverse compravendite realizzate da persone appartenenti alla fascia di età tra 60 e 75 anni di Napoli e che hanno deciso di acquistare la casa ad Ischia dove poi trascorreranno diversi mesi all’anno. Particolarmente ambiti i borghi di Ischia Ponte e S. Angelo che offrono case di pescatori che possono toccare in buone condizioni valori di 6000-7000 euro al mq. L’offerta è molto bassa. Più disponibilità di immobili si registra nella zona di Ischia Porto caratterizzata dalla fascia costiera composta da palazzine e sporadiche ville e da una fascia più interna dove sorgono villette e parchi residenziali costruiti intorno agli anni ’70. In questa zona di Ischia un buon usato costa mediamente 3000 euro al mq, con top price di 5000 euro al mq per soluzioni con finiture di pregio, vista panoramica e spazi esterni. Molto attivo il mercato delle locazioni, in particolare nel periodo primaverile ed estivo. C’è un aumento di turisti sia italiani che stranieri anche se questi ultimi prevalgono nel periodo di settembre ed ottobre. Un bilocale con 4 posti letto si affitta a 3000 euro nel mese di agosto.

Casa vacanze in Puglia: dove?

Nella seconda parte del 2018 i valori immobiliari delle località turistiche in Puglia sono stabili. Performa bene Ostuni con un aumento dei prezzi del 5% mentre è in leggera sofferenza il Salento (-1,6%).

Il mercato della casa vacanza a Ostuni è orientato sulle abitazioni situate in campagna (dove ci sono trulli , masserie e lamie), nel caratteristico centro storico e nella fascia mare. Chi cerca la casa sul mare si orienta verso Villanova, Rosa Marina, Pilone, Costa Merlata. A Rosa Marina, dove ci sono sia appartamenti in residence sia soluzioni indipendenti con giardino, i valori oscillano da 2500 a 3000 euro al mq. Più contenuti a Costa Merlata, 1500-2000 euro al mq, e nella Marina di Villanova, da 800 a 1500 euro al mq.

A Gallipoli i valori immobiliari sono stabili. La domanda di seconda casa è sempre alta in particolare sui bilocali, ricercati sia per realizzare la casa vacanza sia acquisti ad uso investimento destinati poi all’affitto turistico. Con quest’ultima finalità si muovono prevalentemente coloro che abitano nei comuni limitrofi. Dalle altre province pugliesi e dalle altre regioni acquistano coloro che utilizzano la casa vacanza per uso personale. Il budget che mettono in conto per un bilocale con vista mare non supera i 90 mila euro, per un trilocale 100-120 mila euro. Il centro storico di Gallipoli che concentra in particolare case tipiche del posto, con volte a stella o a botte, è ricercato da chi desidera avviare attività di B&B e che per questo desiderano immobili con almeno quattro stanze. Nel Centro storico si parla di valori di 2000 euro al mq per i palazzi d'epoca situati sulle mura e quindi fronte mare e dai 1100- 1300 euro al mq per quelle da ristrutturare. La presenza di spazi esterni o aree solari da attrezzare fa la differenza sui valori al mq. Chi cerca la casa vacanza per uso diretto predilige le zone sul mare come Lido S. Giovanni, Baia Verde, Rivalevante e Rivabella. Lido S. Giovanni offre immobili degli anni ’70, quasi tutti con vista mare ed acquistabili a prezzi medi intorno a 1200-1300 € al mq con punte di 1700-1800 euro al mq per i piccoli tagli con fronte mare. Baia Verde offre principalmente tipologie di abitazioni indipendenti o semindipendenti con spazi esterni e prezzi che si aggirano intorno ai 1400-1500 € al mq.

Sul mercato delle locazioni turistiche si registra una buona domanda alimentata da turisti che arrivano da ogni parte di Italia. Per un bilocale di 4 posti letto si ricavano 1200 € al mese a giugno, 2000 € al mese a Luglio, 4000 € al mese ad Agosto e 800 € al mese a settembre. Il comune si sta attivando per rendere più eterogeneo il turismo della zona e non concentrarlo solo sulle fasce più giovani di età. Per questo motivo si è intervenuti chiudendo alcune attività.

Vacanze in Calabria, dove prendere casa

In diminuzione dello 0,4% i valori immobiliari delle località turistiche della Calabria.

A Pizzo il mercato è movimentato prevalentemente da persone in cerca della prima casa, non mancano comunque le richieste di casa vacanza da parte di investitori residenti all’estero (inglesi, francesi e russi) che acquistano piccoli tagli da mettere a reddito. La zona più richiesta con questa finalità è il centro storico risalente al XVI secolo e con prezzi che vanno da 900-1000 euro al mq per soluzioni da ristrutturare con vista mare a 1300 euro al mq per quelle già ristrutturate con punte di 1400-1500 € al mq per quelle a picco sul mare. Valori di 1500 euro al mq si raggiungono anche per le soluzioni posizionate nella zona della Marina, la zona in assoluto più apprezzata da coloro che cercano la casa vacanza e a ridosso del porto turistico. Apprezzata anche Marinella, che si sviluppa nei pressi del mare nella parte nord di Pizzo, dove ci sono appartamenti in residence degli anni ’70 valutati 700-800 euro al mq, mentre il nuovo si attesta su 1100 € al mq.

A Soverato si segnala un aumento della domanda di casa vacanza e di abitazioni destinate all’investimento. Questo grazie all’aumento della domanda di immobili in affitto durante il periodo estivo e ai numerosi interventi di riqualificazione che interessano il territorio. La tipologia più richiesta come seconda casa è il trilocale su cui investire da 110 a 140 mila euro, possibilmente dotati di vista mare, uno sfogo esterno o un terrazzino. Il lungomare è ovviamente la zona più ambita e anche quella più riqualificata negli ultimi tempi. Questo ha comportato anche un incremento delle aperture di attività commerciali, in particolare nel settore della ristorazione e della somministrazione dando quindi slancio alla zona. Sul lungomare Europa si contano condomini degli anni ’60-’70 che, in buono stato, hanno valori medi di 1600-1800 € al mq. Da segnalare delle nuove costruzioni nella zona della Marina di Soverato acquistabili a 2000 euro al mq.