Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come ristrutturare una vecchia casa di campagna e trasformarla in un'abitazione moderna

Come trasformare una casa vecchia
Gopillar
Autore: GoPillar (collaboratore di idealista news)

Quando si è in possesso di un vecchio immobile di pregio, ad esempio di un rustico di campagna o di una casa in pietra tipica dell’entroterra del centro Italia, si ha spesso necessità di operare interventi di ristrutturazione conservativi, che ne preservino gli elementi più importanti e caratteristici, senza però rinunciare a quei cambiamenti necessari a adattare l’immobile alle esigenze di una famiglia moderna.

Gopillar
Gopillar

In questo caso la fase di progettazione e pianificazione di tali interventi diventa cruciale per la buona riuscita della ristrutturazione ed è quindi essenziale farsi aiutare da professionisti del settore. A tal proposito, una giovane famiglia della provincia fiorentina si è rivolta a GoPillar, l’innovativa piattaforma online per la progettazione architettonica, per progettare un intervento di ristrutturazione relativo alla propria casa in campagna. Di seguito vediamo i tre progetti che il cliente ha preferito, tra le 17 proposte ricevute da architetti e designer italiani e internazionali.

Il progetto risultato vincitore è quello proposto dall’architetto lombardo Giacomo Cattani che ha risposto alle necessità dei clienti presentando una disposizione dal taglio moderno e originale ma riuscendo al contempo a far emergere l’anima della struttura precedente nelle finiture.

Gopillar
Gopillar

La particolarità di questo progetto sta nell’aver creato un vano rotondo posto al centro dell’appartamento che funge da disimpegno originale e di design tra le varie zone della casa. La zona giorno è organizzata come un grande open-space senza soluzione di continuità fra le varie zone in cui diversi elementi tra cui il camino e la penisola/piano d’appoggio nella zona cucina, sono disposti in maniera obliqua a richiamare l’andamento circolare dell’intero progetto. In questo modo il disimpegno da un ambiente di totale anonimato diventa il fulcro della casa che dà una logica funzionale all'accesso di ogni singola stanza.

Le finiture e i materiali scelti sono completamente in legno e pietra, così da richiamare lo stile sobrio e in armonia con la natura circostante del casale. L’architetto opera anche la scelta di lasciare alcune parti di rivestimento in pietra originale a vista nella zona living in modo da lasciare in quest’area un richiamo alla vita rustica, molto efficace nonostante l’arredo iper-moderno scelto.

Gopillar
Gopillar

Il secondo progetto classificato è quello dell’architetto Sara Scopa che ha proposto di limitare al minimo le opere di demolizione e ricostruzione, per preservare il più possibile la struttura originaria dell’immobile. La zona living è stata pensata in modo integrato ed armonioso in modo da accogliere più funzioni in un singolo spazio.

La continuità tra i vari spazi è garantita dalle finiture composte da un intonaco dal distintivo colore Fumo di Londra e dalla pietra naturale che caratterizzano l’intero spazio. I mobili scelti sono pochi e dalle linee essenziali in modo da non risultare incombenti nello spazio.

Gopillar
Gopillar

Per la zona notte è stato scelto un intervento più deciso: l’architetto ha creato una struttura letto in legno naturale integrata ad un piccolo muro in cartongesso dove poggia la testata del letto, creando così un piano d’appoggio in continuità con la struttura. Le pareti sono state trattate con una duplice palette colori, unendo il blu petrolio con il mattone in pietra naturale per creare un ambiente caldo e armonioso.

Gopillar
Gopillar

Infine, l’ultimo progetto che andiamo ad analizzare è quello del designer Mirko Rvovic, che opera un sostanziale intervento murario per allargare ancora di più la zona living, in accordo con il canone moderno che riconosce in questa zona la parte più conviviale, e quindi più vissuta, della casa. Moderni sono anche gli elementi che il designer usa per dividere funzionalmente i vari spazi in cui è organizzata la zona giorno, quali strutture divisorie in vetro e metallo e pezzi d’arredo polifunzionali.

Gopillar
Gopillar

Anche la zona notte è interessata da interventi murari che sono finalizzati a ridurre il più possibile lo spazio dedicato al disimpegno, che diventa così solamente uno spazio minimale di passaggio per aprire le varie porte. Inoltre, si è deciso di modificare leggermente la conformazione stessa delle camere spostando un tramezzo in modo da realizzare due camere quasi della stessa metratura per permettere l’inserimento, nella camera degli ospiti, di un divano letto, nonché per permettere una futura predisposizione come cameretta dei bambini.

Gli arredi e le finiture scelte volutamente prediligono il bianco per dare un aspetto il più possibile attuale e minimal, l’intonaco bianco è usato anche per rivestire i mattoni in pietra naturale della struttura precedente in modo da creare un compromesso tra passato e presente.