Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come lo Stato usa le tasse dei contribuenti, da metà aprile lo dirà la pagina dell’Agenzia delle Entrate

Autore: Redazione

Intenzionata a proseguire sulla strada della trasparenza, l’Agenzia delle Entrate da metà aprile renderà disponibile una pagina informativa con la quale spiegherà come lo Stato utilizza le tasse pagate dai contribuenti. Accedendo con la password o con lo Spid (il sistema pubblico di identità digitale) al proprio cassetto fiscale o consultando la dichiarazione precompilata sarà possibile visualizzare una tabella e un grafico che riporta le principali voci, dall’istruzione al debito pubblico.

La novità scatterà dalla metà di aprile, con l’avvio della stagione delle dichiarazioni dei redditi, e i soggetti potenzialmente interessati sono circa 30 milioni. I cittadini che hanno presentato la dichiarazione dei redditi nel 2017 potranno così conoscere come sono state distribuite le imposte relative al 2016. Sarà possibile scoprire come le imposte versate – dall’Irpef alle varie addizionali, dalla cedolare sugli affitti al contributo di solidarietà - vengono suddivise nelle diverse voci del bilancio della pubblica amministrazione: sanità pubblica, previdenza, istruzione, sicurezza, ordine pubblico, trasporti, cultura, protezione del territorio, ma anche la quota parte del debito pubblico o come si contribuisce al bilancio dell’Unione europea, oltre ai servizi generali delle pubbliche amministrazioni.

Nell’introduzione alla pagina si legge: “Nella speranza di fare cosa gradita, Agenzia delle Entrate desidera fornirti alcune informazioni con l’obiettivo di essere ancora meglio al servizio tuo e dell’intera comunità.

Per accedere a questa pagina servirà lo Spid (il sistema pubblico di identità digitale) oppure le password e il pin dei servizi dell’Agenzia delle Entrate, della carta nazionale dei servizi, dell’Inps o del portale NoiPa. Sarà possibile chiedere di saperlo anche tramite un Caf o un professionista abilitato.