Notizie su mercato immobiliare ed economia

Revoca cedolare secca, si può usare il modello Rli?

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

I proprietari di immobili dati in locazione ad uso abitativo (e secondo la prima versione della legge di stabilità 2019 tra breve anche di immobili commerciali) possono optare per il regime agevolato della cedolare secca, utilizzando il modello Rli. Ma lo stesso modello può essere utilizzato anche per la revoca della tassazione agevolata? 

Revoca cedolare secca, la risposta dell'Agenzia delle Entrate

A rispondere a questa domanda sono gli esperti di FiscoOggi, la rivista telematica dell'Agenzia delle Entrate. Il modello Rli può essere utilizzato, oltre che per esercitare l’opzione, anche per la revoca della cedolare secca. Il locatore può revocare l’opzione in ciascuna annualità contrattuale successiva a quella in cui è stata esercitata ed entro il termine previsto per il pagamento dell’imposta di registro relativa all’annualità di riferimento.

Il modello deve essere presentato in modalità telematica, direttamente o tramite un intermediario abilitato. Chi non è obbligato alla registrazione telematica dei contratti di locazione, può procedere alla presentazione telematica dell’Rli anche presso gli uffici dell’Agenzia. 

La revoca deve essere effettuata entro 30 giorni dalla scadenza dell’annualità precedente e comporta il versamento dell’imposta di registro, eventualmente dovuta.