Notizie su mercato immobiliare ed economia

Nuovo rinvio per le cartelle esattoriali, arriva la proroga al 31 gennaio

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

La proroga al rinvio delle cartelle esattoriali è arrivata in extremis dal consiglio dei ministri. È ufficiale quindi il differimento, dal 31 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021, dei termini previsti per la notifica degli atti.

Nel dettaglio, nel testo del decreto legge che stabilisce il rinvio delle cartelle esattoriali si legge che slitta “dal 31 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021, dei termini previsti per la notifica degli atti di accertamento, di contestazione, di irrogazione delle sanzioni, di recupero dei crediti di imposta, di liquidazione e di rettifica e liquidazione, nonché degli altri atti tributari elencati dall’articolo 157 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34”.

Inoltre, il provvedimento contenuto nel decreto legge in oggetto da slittare al 31 gennaio 2021 (dal 31 dicembre 2020) anche il termine finale di scadenza dei versamenti, derivanti da cartelle di pagamento e dagli avvisi esecutivi previsti dalla legge, riguardanti le entrate tributarie e non, sospesi dal decreto legge dello scorso marzo.

Viene specificato anche che la scadenza della sospensione degli obblighi di accantonamento derivanti dai pignoramenti presso terzi, effettuati dall’agente della riscossione e dagli altri soggetti titolati, aventi ad oggetto le somme dovute a titolo di stipendio, salario, altre indennità relative al rapporto di lavoro o di impiego slitta al 31 gennaio (comprese quelle dovute a causa di licenziamento, nonché a titolo di pensione, di indennità che tengono luogo di pensione, o di assegni di quiescenza).