Notizie su mercato immobiliare ed economia

L'offerta di Creval per il superbonus

Anche il Credito Valtellinese fa la sua offerta

Autore: Redazione

Anche banca (Credito Valtellinese) ha presentato la sua offerta per l'acquisizione del credito del superbonus per famiglie, imprese e condomini. Vediamo le varie proposte

Le soluzioni per famiglie e condomini

Creval potrà liquidare l’importo previsto dall'agevolazione fiscale (Ecobonus, Sismabonus e altri Bonus fiscali edilizi) per gli interventi effettuati su un edificio o condominio, al netto della percentuale prevista dalla banca per l’attività di acquisto del credito che varia a seconda della tipologia di Bonus:

  • Superbonus 110%:  100 euro ogni 110 euro di credito fiscale

Esempio Costo lavori: 50.000 euro - Valore credito fiscale ceduto: 55.000 euro -Valore riconosciuto al cliente: 50.000 euro

  • ​ Altri Bonus​ ​detrazione ​in 5 anni. Creval ti riconosce 90 euro ogni 100 euro di credito fiscale​

Esempio Costo lavori: 50.000 euro - Valore credito fiscale ceduto: 25.000 euro (Bonus 50%): Valore riconosciuto al cliente: 22.500 euro ​

  • ​Altri Bonus ​detrazione in 10 ​anni​​​. Creval ti riconosce 80 euro ogni 100 euro di credito fiscale

Esempio Costo lavori: 50.000 euro - Valore credito fiscale ceduto: 25.000 euro (Bonus 50%):  Valore riconosciuto al cliente: 20.000 euro 

Finanziamento a stato avanzamento lavori (SAL) con Cessione del credito d'imposta. Puoi chiedere a Creval un finanziamento della durata massima di 18 mesi nella fase di maturazione del credito d'imposta per avviare i lavori utilizzando per il rimborso, in tutto o in parte, il tuo credito fiscale. Il finanziamento è erogato a SAL: ogni qualvolta il fornitore emette la fattura, ricevi l'importo necessario a pagare gli interventi che danno diritto ai benefici fiscali.​

Le soluzioni per le Imprese

La banca mette a disposizione una linea di credito di importo commisurato al valore di ogni cantiere aperto dall’azienda e di durata definita in base alla data di fine lavori prevista, tenendo in considerazione anche il tempo previsto per la maturazione del credito nel cassetto fiscale del Cliente (durata massima 18 mesi).

Per l’utilizzo del fido, l’impresa dovrà presentare il contratto di appalto e, in seguito, la documentazione comprovante l’esecuzione dei lavori. La durata delle singole anticipazioni sarà commisurata al tempo stimato per chiusura dei lavori e cessione del credito (in unica soluzione o fino a tre tranche secondo la normativa vigente).