Notizie su mercato immobiliare ed economia

Il calendario delle scadenze fiscali di giugno 2021, le date da ricordare

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Non solo la prima rata Imu. Il calendario delle scadenze fiscali di giugno 2021 è abbastanza fitto (soprattutto a metà mese). Vediamo tutte le date da cerchiare in rosso.

La scadenza della prima rata dell'Imu 2021 prevede che il pagamento debba avvenire entro il 16 giugno 2021. A pagare la prima rata dell'Imu 2021 saranno i proprietari di prime case di lusso (ovvero quelle comprese nelle categorie catastali A1- A/8 e A/9 e di immobili diversi dall'abitazione principale.

Ma chi non paga invece l'Imu 2021? Sono esonerati dal pagamento i proprietari di prime case non di lusso, e relative pertinenze, e gli immobili che usufruiscono dell'esenzione Imu 2021 sulla prima rata in virtù delle disposizioni della legge di bilancio 2021 e del decreto Sostegni.

Sempre il 16 giugno, il calendario fiscale di giugno 2021 prevede anche scadenze che riguardano l’Iva, l’Irpef e i contributi Inps (come ogni mese). Nel dettaglio:

  • l’Iva relativa alla liquidazione del mese di maggio 2021, il codice tributo da utilizzare nel modello F24 è 6031;
  • le ritenute operate nel mese precedente: i sostituti d’imposta dovranno usare il codice tributo 1040 nel modello F24;
  • l’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sulle somme erogate ai dipendenti, nel mese precedente, in relazione a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione.

Il 25 giugno, invece, è in calendario la presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE. La comunicazione, da inviare in via telematica all’Agenzia delle Entrate o delle Dogane, riguarda gli operatori intracomunitari con obbligo mensile devono effettuare.

Il 30 giugno 2021, poi, scadono i termini di saldo e acconto per le imposte sui redditi (Irpef, Ires, Irap, cedolare secca e imposte sostitutive). Entro lo stesso giorno va presentata anche la domanda di esonero dal canone Rai 2021.