Notizie su mercato immobiliare ed economia

Questa misteriosa casa con tunnel sotterranei è stata trasformata in un fantastico ufficio

Ed Reeve
Ed Reeve
Autore: Vicent Selva (collaboratore di idealista news)

Londra è una delle città più storiche del mondo. Qui è possibile trovare storie pittoresche e misteriose su qualsiasi argomento. E gni spazio, ogni angolo, contiene molti segreti.

Una casa che si adatta alla definizione di "misterioso" è la Mole House (la casa del topo). Una casa peculiare che deve il suo nome al fatto che al di sotto di essa c'erano molti tunnel. Oggi, dopo essere stata abbandonata per diversi anni, questa casa di 20 camere in Mortimer Road, nella zona est di Londra, è stata restaurata dall'architetto David Adjaye per l'artista Sue Webster, che l'ha trasformata nel suo luogo di lavoro.

Quando quest'opera ingegnerista è stata scoperta, l'ex ingegnere è diventato noto ed è stato soprannominato dalla stampa "l'uomo topo". All'epoca, i lavori eseguiti da Lyttle hanno suscitato la protesta di gran parte del quartiere, sin da quando si è trasferito nella proprietà nel 1960. Ma in sua difesa il nostro protagonista ha sempre detto che l'unica cosa che aveva fatto era una grande azienda vinicola. Oggi, in onore dell'eredità dell'uomo Mole, Adjaye Associates ha costruito più ingressi e uscite per la Mole House.

Lyttle è deceduto nel 2010. Due anni dopo, nel 2012, la casa è stata messa all'asta per 1,2 milioni di sterline. Oggi, la nuova versione di questa misteriosa costruzione sfrutta e mantiene molti degli elementi della vecchia casa. Infatti, una parte di essa è scavata sotto il livello della strada e ha un ampio seminterrato. Presumibilmente, ora, a differenza di prima, con tutte le autorizzazioni pertinenti.

La casa a tre piani si trova su un terreno triangolare, con accesso attraverso due ingressi, dalla strada e dal sentiero che conduce alla casa principale o allo studio al piano terra. Una scala conduce anche dalla casa principale al giardino anteriore, permettendo l'accesso allo studio e al giardino posteriore.

Durante la ristrutturazione, lo studio di architettura ha scavato con cura 2000 tonnellate di cemento, utilizzato in precedenza per riempire i tunnel intorno alla proprietà, rivelando anni di ciò che lo studio ha chiamato "storia domestica fossilizzata". Più di 15.000 mattoni recuperati dai vecchi edifici di Londra sono stati utilizzati per riparare la facciata danneggiata.

Le finestre panoramiche sono state incorniciate con rame patinato dai livelli inferiori e un nuovo tetto in ardesia è stato posizionato sulla parte superiore. Sono stati rimossi i muri interni e i pavimenti che erano stati erosi a causa del decadimento e danneggiati da un incendio, insieme al muro che aveva diviso la proprietà in due case. Gli spazi abitativi a pianta aperta sono delimitati da pareti in cemento a vista ed elementi in legno integrati come armadi e scale.

Senza dubbio, questa casa peculiare potrebbe essere l'ambientazione di qualsiasi crimine o romanzo giallo. Qualcuno lo scriverà?