Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come affrontare e organizzare un trasloco

Autore: traslochi-online (collaboratore di idealista news)

Il trasloco, secondo i sondaggi, risulta essere la terza maggior causa di stress nella vita di una persona, ed è per questo motivo che bisogna programmarlo per tempo facendo attenzione a tutti i particolari che lo caratterizzano

Per prima cosa ci si trova di fronte a due possibili soluzioni: la prima è quella di
Affidare il trasloco ad un'impresa professionista
E qualificata, la seconda è la possibilità di effettuarlo con il metodo fai-da-te

 

Affidarsi ad un'impresa di traslochi

Se decidiamo di affidarci ad un'impresa di traslochi, il primo passo da compiere è scegliere a quale delle tante società affidare l'incarico di mettere mano alle cose a noi più care e preziose.

È opportuno, con un preavviso di almeno due mesi richiedere il preventivo di spesa, il quale generalmente viene fornito gratuitamente, a 4-5 imprese di traslochi

Per poter stilare un preventivo per il trasloco, è indispensabile che un tecnico dell'impresa di trasloco effettui un sopralluogo per determinare gli aspetti fondamentaliche lo caratterizzeranno quali:

•    la tipologia e la quantità del mobilio da trasferire,

•    i volumi da caricare,

•    l'accesso al luogo di carico,

•    i servizi richiesti

Generalmente le imprese di traslochi offrono più servizi a seconda delle necessità del cliente: imballo effetti personali, smontaggio arredi, montaggio arredi, disimballo effetti personali, stacco ed attacco lampadari, stacco ed attacco pensili. Più servizi vengono richiesti, più sarà alto il costo del trasloco

In fase di preventivo di spesa ci sono alcune valutazioni fondamentali da tener presenti:

•    la tipologia e la quantità del mobilio da trasferire,

•    le coperture assicurative, offerte da ogni impresa di traslochi,

•    accertarsi che il personale sia regolarmente assunto dall'impresa,

•    che l'impresa di traslochi sia regolarmente iscritta all'albo autotrasportatori,

•    quali sono i servizi compresi ed i servizi non compresi nel preventivo sottopostovi

Nella fase di valutazione del preventivo per il vostro trasloco, è essenziale tener presente che non esiste una tabella delle tariffe per questo lavoro ma, ogni impresa di traslochi, effettuerà il proprio prezzo in base alla propria organizzazione aziendale

Due indicazioni su tutte per
Valutare i preventivi
Che vi vengono sottoposti:

1.    Paragonate i preventivi a parità di servizi offerti,

2.    Diffidate di imprese che propongono prezzi troppo bassi o non allineati con il mercato

Nel momento in cui avete scelto l'impresa di traslochi più affidabile, questa vi consegnerà i materiali per imballare tutti i contenuti dei vostri mobili e gli effetti personali con un congruo anticipo rispetto alla data del trasloco

È importante che tutti gli oggetti siano imballati in modo da rispettare il contratto di trasloco, altrimenti l'impresa può legittimamente addebitare costi aggiuntivi se, il giorno del trasloco, gli addetti devono imballare una parte degli effetti personali. Per maggiori consigli potete consultare la guida all'imballo degli effetti personali

Se, al contrario, decidiamo di affidare l'imballo dei contenuti e degli effetti personali all'impresa di traslochi, consigliamo di farsi comunque consegnare qualche scatolone per poter riporre gli effetti più personali (come documenti importanti, preziosi e gli oggetti di primissima necessità per il giorno del trasloco)

L'impresa di traslochi generalmente si presenterà nella nostra abitazione il giorno prima del "giorno del trasloco" per effettuare le operazioni di smontaggio ed imballo arredi, il giorno successivo provvederanno ad effettuare le operazioni di carico, trasporto, scarico e montaggio.

È difficile stabilire una tabella di marcia standard infatti, ogni trasloco verrà organizzato in modo unico in riferimento ai vari fattori che lo caratterizzano.

Quando tutte le operazioni compiute dall'impresa saranno completate accertatevi che il lavoro sia stato compiuto ad opera d'arte

Trasloco "fai-da-te"

Se scegliamo di effettuare il trasloco con il metodo fai-da-te, dobbiamo organizzarci in anticipo e, soprattutto, reperire i materiali ed i mezzi per affrontare il nostro trasloco. Potete, anche in questo caso, appoggiarvi ad un'impresa di traslochi, le quali rivendono i materiali necessari quali cartoni per imballare gli effetti personali, nastro adesivo, bauletti appendiabiti, copri materassi, etc.

Un altro aspetto essenziale è trovare un mezzo idoneo per trasportare tutte le masserizie oggetto del trasloco alla nuova abitazione

Il trasloco fai-da-te, è caratterizzato da alcuni aspetti positivi ed altri negativi. Gli aspetti positivi sono senza dubbio il risparmio economico e la possibilità di poter organizzare il trasloco nei tempi e nei modi a noi più consoni

Gli aspetti negativi sono sicuramente la mancanza di assistenza di un esperto del settore, il grande sforzo a cui ci sottoponiamo sia fisico sia psicologico, la nostra capacità organizzativa in riferimento alle operazioni di smontaggio e montaggio degli arredi

Un fattore fondamentale nella valutazione del trasloco fai-da-te sono i piani dell'abitazione di partenza e destinazione. Se dovete scendere o salire ad un piano alto (superiore al secondo) vi consigliamo di noleggiare un elevatore presso un'impresa di traslochi. Valutate questa opzione anche considerando l'ampiezza del giro scala, per evitare di trovarvi nella situazione in cui alcuni mobili non passino, oppure passando a fatica rischiate di strisciarli o rovinarli

Trova il trasloco al miglior prezzo nella tua provncia

Dubbi sui traslochi? l'esperto risponde