Notizie su mercato immobiliare ed economia

La prima casa urbana di paglia è a Roma: ecoefficiente, antisismica e autocostruita (video)

Autori: @Annastella Palasciano, luis manzano

Per le vie di Roma, nel quartiere Porta Furba-Quadrado, sorge una casa unica nel suo genere. Si tratta della prima casa di paglia costruita in una città, pronta a sfatare il mito che abitazioni di questo genere sono adatte solo a un contesto rurale. idealista news ha incontrato l'autore del progetto, l'architetto Paolo Robazza

Esperto di bioarchitettura, Robazza si è occupato -con il suo studio bag officinemobile- anche della costruzione del Villaggio Eva a Pescamaggiore, anch'esso realizzato in paglia, dopo il terremoto dell'Abruzzo. E non a caso la paglia "è un materiale altamente flessibile e capace di resistere alle sollecitazioni del sisma". E non solo. Fornisce livelli di prestazione energetica "tre volte superiori a quelle di un edificio tradizionale", con costi di costruzione "di circa un terzo inferiori" e notevoli risparmi per quanto riguarda i consumi"

I 200 m2 della casa sono stati portati a termine con la tecnica dell'autocostruzione, ancora non normata in Italia, ma "siamo riusciti ad applicarla grazie all'ausilio di workshop dedicati a giovani architetti e addetti ai lavori". Se in Italia la costruzione in Puglia è poco diffusa- le case sono circa una trentina- nel nord europa sono sempre di più le abitazioni in paglia che, lungi dal cadere con il primo soffio di vento, sono capaci di resistere per secoli. Non a caso le prime abitazioni di questo tipo furono realizzate dai coloni americani nella prima metà dell'800