Notizie su mercato immobiliare ed economia

L'istat conferma l'attenuazione del calo dei mutui e delle compravendite (rapporto pdf)

Autore: Redazione

L'istat ha pubblicato i dati delle compravendite immobiliari e dei prestiti per l'acquisto della prima casa relativi al terzo trimestre del 2013. Se l'agenzia delle entrate aveva registrato un -5,1% nell'acquisto di abitazioni, l'istituto di statistica nazionale appunta a una discesa del 4,6%. I mutui chiudono il terzo trimestre con una variazione tendenziale negativa dell'1,5%

Nel terzo trimestre del 2013 le compravendite immobiliari hanno fatto segnare un -4,8% rispetto allo stesso periodo del 2012, -4,6 per quanto riguarda il comparto residenziale. Il 93,4% degli scambi (120.120) ha riguardato immobili ad uso abitazioni ed accessori, il 5,9% unità immobiliari ad uso ecomico (7.606) e lo 0,7% compravendite di immobili ad uso speciale e multiproprietà( 832)

Per quanto riguarda la compravendita di abitazioni, il calo maggiore si registra nelle isole (-8,6%) e al centro (-6,0). Risentono meno del trend negativo le città metropolitane, con variazioni tendenziale del -3,9% nel comparto abitativo (-5,1%). Facendo un bilancio dei primi 9 mesi dell'anno, il 2013 rispetto al 2012 ha registrato il -7,3%. Il nord-est (-3,85) e il sud (-6,3%) presentano variazioni migliori della media nazionale (-7,2%)

Erogazioni mutui

Nel periodo luglio-settembre del 2013 si è evidenziato una variazione tendenziale del -1,5%, dunque ancora negativa, ma più contenuta. Valori negativi sopra la media nelle isole (-10.9%) e al sud (-5,95) e le variazioni sono positive al nord-est e al centro

Il maggior numero di convenzioni per mutui si registra nei centri minori (-1,4%), mentre la flessione è maggiore nelle città metropolitane (-1,8%)

PDF icon compravendite_immobilari_e_mutui_-_02_apr_2014_-_testo_integrale.pdf