Notizie su mercato immobiliare ed economia

Mercato immobiliare Italia vs Spagna, similitudini e differenze

La situazione nei due Paesi

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il mercato immobiliare dell’Italia e quello della Spagna sono caratterizzati da alcune similitudini, ma anche da differenze. Andiamo a scoprirle.

Come evidenziato dall’Ufficio studi del gruppo Tecnocasa, sul fronte dei prezzi, entrambi i mercati dal 2007 hanno registrato un calo dei valori: il mercato immobiliare dell’Italia pari al 38,6% e il mercato immobiliare della Spagna pari al 32,27%. Da alcuni semestri c’è stata una ripresa, ma con alcune differenze.

Come evidenziato dal gruppo Tecnocasa, in Spagna, Barcellona e Madrid nello scorso semestre hanno registrato una crescita dei prezzi, adesso però sembrano rallentare. Secondo i dati del nuovo Osservatorio Immobiliare elaborato dall’Ufficio Studi Tecnocasa Spagna in collaborazione con l’Università Pompeu Fabra, sia Barcellona che Madrid non sono più le due città con gli aumenti più significativi. Un dato che va a dimostrazione del fatto che il mercato spagnolo è, ad oggi, a due velocità. Tanto a Barcellona quanto a Madrid si sta registrando una fase di stabilità: Madrid ha fatto segnare un aumento dei prezzi dell’8,5% e un prezzo medio di 2720 euro al mq, Barcellona un aumento dei prezzi dell’1,4% e un prezzo medio di 3190 euro al mq.

E in Italia cosa accade? Nel nostro Paese, secondo quanto evidenziato, la ripresa dei prezzi è stata meno marcata. Prendendo in considerazione le due città più importanti, Milano (aumento dei prezzi del 10,4% e prezzo medio di 3156 euro al mq) e Roma (diminuzione dei prezzi dell’1,9% e prezzo medio di 2950 euro al mq), i segnali di ripresa più significativi al momento sono stati registrati solo nel capoluogo lombardo.

Sul fronte delle compravendite a uso investimento, nel primo semestre del 2019 in Spagna la percentuale di chi acquista una casa per darla in locazione è stati pari al 26,9%, un dato in diminuzione rispetto agli ultimi due anni: nel 2018 è stata pari al 27,8% del totale delle transazioni effettuate. A Barcellona il volume è stato pari al 23,8%, inferiore a quello di Madrid (30,2%).

E in Italia? Nel nostro Paese gli ultimi due anni hanno fatto registrare una certa stabilità. L’ultima rilevazione ha evidenziato un 23,4%, con Milano al 27,4% e Roma al 17,5%.

Per quanto riguarda infine i tempi di vendita, per Barcellona si parla di 70 giorni, per Madrid di 85 giorni, mentre per Milano di 87 giorni e per Roma di 118 giorni.