Notizie su mercato immobiliare ed economia

Comprare e affittare casa nei quartieri più gay friendly? La mappa di Roma e Milano

Le zone preferite dalla comunità LGBT

Google Maps
Google Maps
Autore: Redazione

Siamo nella settimana in cui la comunità LGBT festeggia il suo orgoglio in tutto il mondo, anche se purtroppo sabato 27 giugno le strade delle città non potranno colorarsi come di consueto con la classica sfilata del gay pride a causa del covid. Tuttavia, non mancheranno iniziative in molte zone iconiche d’Italia. idealista/news ha preparato una mappa per scoprire quanto costa comprare e affittare casa nei quartieri più gay friendly di Roma e Milano.

Fabio Corbisiero, docente di sociologia dell'ambiente e del territorio all'Università di Napoli e autore del libro "Città arcobaleno. Una mappa della vita omosessuale nell'Italia di oggi", in un’intervista dello scorso anno aveva affermato che Roma e Milano sono le due città più gay friendly d’Italia.

Via San Giovanni in Laterano e Colle Oppio nella Capitale e via Lecco a Porta Venezia nel capoluogo lombardo sono probabilmente le zone più iconiche d’Italia per la comunità LGBT, ma non solo le uniche. Scopriamo quanto costa comprare e affittare casa, secondo i dati di idealista, nei “quartieri arcobaleno”.

I quartieri più gay friendly di Roma

Per il professor Fabio Corbisiero è proprio la Capitale la città più gay friendly d’Italia e ha in due zone il proprio cuore pulsante. Si tratta di via San Giovanni in Laterano e Colle Oppio, due luoghi molto vicini e in Centro, con una vista privilegiata sul Colosseo, vero e proprio simbolo di Roma. Anche se molto vicine, però, tecnicamente appartengono a due quartieri diversi.

Via San Giovanni in Laterano, dall’Anfiteatro Flavio, conduce fino a piazza San Giovanni e ospita tantissimi locali di riferimento per la comunità gay romana. Nel quartiere di San Giovanni il prezzo medio per acquistare una casa è di 4.123 €/m2, mentre per l’affitto la quotazione è di 15 €/m2. La media cittadina, invece, è di 2.878 €/m2 per la vendita e per l’affitto.

Colle Oppio, il primo ritrovo storico per la comunità LGBT capitolina, invece, è assimilabile all’incantevole Rione Monti. Qui il prezzo medio di vendita è di 5.790 €/m2, mentre quello per la locazione tocca quota 20,0 €/m2. Si tratta anche dei prezzi più cari, per comprare e affittare, di questa speciale classifica per quanto riguarda Roma.

Altra zona di riferimento è quella di Portonaccio/Casal Bertone, qui si celebra ormai da anni una delle serate più iconiche dell’orgoglio gay (ma è un vero e proprio riferimento per tutto il mondo della movida romana): quella del Mucca Assassina. In questa zona il prezzo d’acquisto per una casa è di 3.053 €/m2, mentre quello per l’affitto è di 13,6 €/m2.

Ma anche alcuni dei quartieri più alternativi della scena romana sono tra i preferiti della comunità LGBT. Parliamo del Pigneto (la quotazione media per l’acquisto è 2.958 €/m2 e 13,6 €/m2), San Lorenzo (3.794 €/m2 per la vendita e 18,3 €/m2 per l’affitto) e Garbatella (3.473 €/m2   per l’acquisto e 15,2 €/m2 per un canone di locazione).

I quartieri gay friendly di Milano

Per quanto riguarda il capoluogo lombardo, il punto di riferimento è via Lecco. La zona dei locali gay più iconica di Milano si trova nel centralissimo quartiere di Porta Venezia. Qui il prezzo medio delle case si aggira intorno ai 6.545 €/m2, mentre i canoni di locazione sono quotati sui 23,3 €/m2. In assoluto, la media dei prezzi  in città è di 3.581 €/m2 per la vendita e 20,8 €/m2 per l’affitto.

La zona più cara in questa speciale classifica dei quartieri preferiti dalla comunità LGBT a Milano, però, è quella di Repubblica/Moscova. Qui, per comprare casa la quotazione media è di 8.488 €/m2 e di 28,1 €/m2 per l’affitto. Stiamo comunque parlando di una delle zone più frequentate e iconiche della movida meneghina in assoluto.

Altro quartiere di grande appeal è quello Porta Genova/Navigli, dove per comprare casa servono in media 5.431 €/m2, mentre per un canone di locazione la quotazione media si aggira intorno ai 22,2 €/m2. Più bassi i valori, anche per la forte connotazione studentesca della zona, del quadrante Città Studi/Piola. Qui il prezzo medio che serve per comprare è di 4.264 €/m2, mentre per affittare servono orientativamente 20,0 €/m2.