Notizie su mercato immobiliare ed economia

Contributo per l'affitto: il borgo di Teora offre 150 euro a chi risiede per tre anni

L'iniziativa è finita sulla sezione Travel della CNN

Sito ufficiale del Comune di Teora
Sito ufficiale del Comune di Teora
Autore: Redazione

Non solo case a 1 euro. Per ripopolare l'Italia vuota c'è chi pensa anche a un contributo per l'affitto. Il borgo di Teora in provincia di Avellino offre infatti un aiuto di 150 euro a chi decide di trasferire la propria residenza nel paesino per tre anni. Un'iniziativa che ha attirato l'attenzione della Cnn che al piccolo centro ha dedicato uno speciale.

Mentre dal Sud al Nord della penisola si succedono iniziative di chi vuol ripopolare borghi ormai quasi abbandonati, c'è chi pensa che la miglior soluzione sia introdurre un contributo per l'affitto. L'amministrazione di Teora in provincia di Avellino ha deciso di puntare su un contributo di 150 euro che verrà donato a chi decide di trasferirvi la residenza per tre anni. Ma non solo. Per ottenere l'aiuto è necessario avere un figlio e decidere di iscriverlo a scuola.

L'iniziativa di Teora è stata ripresa anche dalla Cnn che ha sottolienato come, nonostante la vendita di case a 1 euro stia avendo molto successo, spesso spinge solo a comprare immobili per ristrutturarli e trasformarli in case vacanze. Secondo Stefano Farina, sindato di Teora, vendere le case a euro non incrementa la popolazione dei borghi, perché chi acquista un immobile torna solo per passarvi le vacanze.

Colpito dal terremoto del 1980, che ha ridotto bruscamente la popolazione, il borgo di Teora ha una popolazione di 1500 abitanti con un tasso di natalità di due bambini all'anno. L'affitto di una casa si aggira intorno ai 200 euro al mese.

Chi voglia partecipare al bando può trovarlo qui