Notizie su mercato immobiliare ed economia

Londra, gli edifici in disuso vengono riconvertiti per gli amanti della gastronomia

Il Market Hall di Victoria Station / TripAdvisor
Il Market Hall di Victoria Station / TripAdvisor
Autore: Redazione

Si chiamano food hall, negli ultimi anni stanno proliferando a Londra. Sono chiese sconsacrate, aziende dismesse, magazzini o mercatini che diventano tempio per gli amanti del cibo.

Da non confondere con le gli street food market, in cui vengono montate e smontate le bancarelle in giornata e l’ordinazione funziona con i meccanismi del take away, nelle food hall gli stand hanno una sede fissa con tanto di grandi tavolate che tutti i clienti condividono, uno accanto all’altro.

Altro tratto comune e che tutti nascono dalle ceneri di luoghi abbandonati e riconvertiti. Come nel caso del Mercato Metropolitano, vero e proprio porto sicuro del cibo made in Italy, all’interno di un’ex azienda cartiera nell’area di Elephant & Castle, che si appresta a fare il bis in una ex chiesa a Mayfair.

Ci sono poi i Market Hall, i primi due realizzati nei sottotetti di antichi depositi a Victoria Station e nel quartiere di Fulham; il terzo aprirà a ottobre a pochi passi da Oxford Station all’interno di un magazzino di abbigliamento chiuso per fallimento, pronto a ospitare 12 cucine e 800 posti a sedere.

E a proposito di sapori italiani, il celebre Camden Market ha inaugurato una nuova area chiamata Italian Alley che ospita il meglio della cucina tricolore da Nord a Sud dello Stivale. Lo stesso accade all’Old Spitalfields Market, nato come mercatino delle pulci, anno dopo anno sta togliendo sempre più spazio agli artigiani per darlo alla cucina.

Come se non bastasse, arriva il più grande Eataly della serie: 4300 metri quadrati accanto alla trafficatissima Liverpool Station. Il mercato aprirà a metà del prossimo anno occupando i primi due piani del vicino palazzo, il Bishopsgate. Anche Waterloo Station, la stazione più trafficata del Regno Unito, avrà la sua food hall. Si chiamerà Time Out Market e prevede 17 stand, tre banconi per spillare la birra e 500 posti a sedere divisi su due piani.