Notizie su mercato immobiliare ed economia

Malta premia con un bonus fino a 200 euro i turisti che arriveranno quest’estate

freepik
freepik
Autore: Redazione

Con la campagna vaccinale che sta procedendo secondo la tabella di marcia, Malta ha lanciato un programma per attrarre il maggior numero possibile di turisti per la prossima estate. Chi visiterà l’isola può ricevere un bonus fino a 200 euro da spendere durante il soggiorno. Vediamo di cosa si tratta.

Il primo ministro Maltese, Joseph Abela, ha già dichiarato che il turismo dovrebbe ripartire già dal primo giugno. Inoltre, il vicepremier e ministro della Salute, Chris Fearne, ha fatto sapere che Malta si sta organizzando per il cosiddetto passaporto vaccinale e che investirà 20 milioni di euro per sostenere la ripresa turistica.

E una parte di quei fondi potrebbe finire direttamente nelle tasche dei turisti. Proprio così, per 3,5 milioni è la somma che dovrebbe essere destinata al programma per incentivare il turismo a Malta. Come? Con dei bonus da spendere durante il soggiorno sull’isola.

Secondo i piani del governo, ai primi 35mila turisti che prenoteranno verrà riconosciuto un bonus che può arrivare fino a 200 euro. L’importo varia a seconda dell’hotel scelto: per una struttura a cinque stelle – fra quelle che avranno aderito al piano del governo – si ricevono 100 euro,  per un quattro stelle sono previsti 75 euro e 50 per un tre stelle.

Agli alberghi, inoltre, è lasciata la possibilità di raddoppiare la cifra stessa, tanto da poter salire rispettivamente a 200, 150 e 100 euro. E non è ancora tutto, perché per chi sceglierà di soggiornare sull’isola di Gozo incasserà un ulteriore bonus del 10%.

Il bonus potrà essere speso nella struttura in cui si alloggia e verrà riconosciuto direttamente dall’hotel e quindi potrà essere speso in qualunque modo, dai trattamenti previsti, aggiungendo una notte in più, usufruendo dei servizi di ristorazione o bar interni o scegliendo una stanza migliore.

Ma quali sono i requisiti per ottenere il bonus? È richiesto un soggiorno minimo di tre notti e bisogna prenotare direttamente con le strutture, in modo tale da evitare le commissioni previste dai siti che fanno da intermediari e comparatori su internet. Sul sito dell’ente turistico di Malta ci sono tutte le info utili sull’iniziativa.