Notizie su mercato immobiliare ed economia

Dal sogno alla realtà: potrebbe essere così la casa ideale (Foto)

Autore: GoPillar (collaboratore di idealista news)

Se possedete un terreno o lo avete acquistato da poco, sicuramente vorrete costruirci la casa dei vostri sogni. Questo era il desiderio di una famiglia, cliente di Cocontest, che si è affidata alla prima piattaforma 2.0 di crowdsourcing per l'Architettura e l'Interior Design, per la sua progettazione, ricevendo ben 11 progetti da architetti e designer provenienti da tutto il mondo.

Progetto vicente quello dei Dalmasso Gonzalez Architetti, che hanno cercato di non stravolgere il progetto iniziale dei clienti, andando a migliorarlo in quei punti che reputavano deboli. La villetta si sviluppa su due piani fuori terra più un piano seminterrato, che viene illuminato e areato grazie a dei sistemi chiamati “Sun Tunnel” e “Fresch Air”.

Il primo sistema permette di portare luce naturale tramite tubazioni nel locale e grazie all'elevata altezza questa può essere portata in qualsiasi punto. Analogamente il Fresh Air permette di portare aria fresca in quei locali dove l’areazione naturale manca, rendendoli così abitabili.

La scelta vincente degli architetti è stata quella di dare maggiore spazio alla scala interna, che nel progetto iniziale risultava stretta e marginale. Questa operazione permette di avere un più agevole collegamento tra i piani e al primo piano il disimpegno si riduce a favore di camere più grandi e comode. In facciata l’edificio è stato arricchito di grandi vetrate che favoriscono una maggiore illuminazione degli ambienti interni ed è stato rivestito con alcuni inserti in doghe di legno, che riprendono il color nocciola della villetta, per richiamare il contesto rurale dell’intervento.

Marco Galli si aggiudica il secondo posto con una scelta e un approccio bioclimatico della costruzione. L’architetto ha fatto un’analisi approfondita delle ombre nei vari periodi dell’anno, cercando di concentrarsi sull’esposizione solare degli ambienti e su una maggiore ventilazione naturale. L’attenzione all’orientamento solare ha portato l’architetto a proteggere la casa con uno spesso muro sul lato nord, rivestito di pietra, sul quale sono state poste poche e strategiche aperture verso l’esterno.

Al contrario a sud, sulla zona living, la facciata è stata totalmente aperta con delle porte finestre che permettono di far filtrare la luce naturale in tutto lo spazio e grazie all’aggetto del terrazzo sovrastante impediscono ai raggi di colpire le finestre in modo diretto, mantenendo un ambiente luminoso e al contempo fresco.

Così il designer ha raggiunto un buon comfort abitativo, stando attento anche i costi di riscaldamento invernale e di raffreddamento estivo. Un’ultima nota va sicuramente fatta sulla scelta della ventilazione naturale all’interno della villa: progettando dei vuoti nei solai, Marco Galli sfrutta il principio naturale dell’aria calda che sale verso l’alto, permettendo all’aria di salire ed uscire dalle finestre poste in alto e rinfrescare così gli ambienti in un modo del tutto naturale.

Di grande interesse anche il progetto di Corrado Viganò, che ha riproposto l'idea del cliente con una chiave di una abitazione di montagna moderna. La villa si presenta totalmente rivestita di pietra naturale a vista con una copertura inclinata, a riprendere la stessa pendenza della collina su cui giace. Il designer ha studiato un sistema di oscuranti, brise soleil, fissi e scorrevoli in listelli di legno che permettono, da una parte, di aprire totalmente le facciate con grandi vetrate, facendo entrare maggior luce all’interno degli spazi e, dall’altra, permettono di creare una maggiore privacy e intimità con il vicinato, sentendosi così protetti dall’esterno.

L’edificio ha una forma semplice di un parallelepipedo, senza volumi aggettanti e aggiunti, che diminuiscono gli sprechi di spazio e danno alla casa un impianto più comodo e funzionale. Sicuramente di grande impatto l’insenatura posta sul lato sud, coperta da una gronda in cristallo, dove è stata posta una piscina che prosegue nel giardino e dà l’impressione di avere uno specchio d’acqua interno alla villa.