Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come arredare una casa vacanze: semplici consigli per conquistare gli ospiti

Autore: houzz

Sono sempre di più le persone che scelgono di aprire la propria casa a viaggiatori che provengono da tutto il mondo, una tendenza molto diffusa, specie per chi ha un secondo appartamento in città, al mare o in montagna. Come fare però per conquistare i clienti e avere recensioni a 5 stelle? Ci vuole soprattutto empatia, voglia di accogliere persone mai viste prima come fossero amici di vecchia data, e poi un luogo dove far sentire gli ospiti “veramente a casa”.

Per ottenere questo risultato ci vuole una casa vacanze pulita e rassicurante, ma anche ambienti arredati con senso pratico e buon gusto. Ecco alcuni consigli per fare felici i vostri ospiti, dal più grande al più piccolo

Arredate secondo la vostra personalità

La regola d’oro è puntare su pulizia e funzionalità, ma anche sullo stile: il vostro. Ricordate che dovete soddisfare varie tipologie di persone, cercando di accontentare tutti. Provvedete ai servizi e agli oggetti necessari per una ottima permanenza (aria condizionata, Wi-Fi, televisore, ecc.), ma curate anche l’atmosfera. Inserite qualche pezzo vintage che racconti la vostra storia e piccole decorazioni in ogni stagione dell’anno, non solo a Natale. Il vostro tocco darà personalità alla casa, rendendola più rassicurante, oltre che piacevole.

 Vestite le stanze con le vostre passioni, con i quadri che amate, i vostri libri preferiti, profumi e piante che mostrano una casa viva e fresca. Cercate anche di aggiungere elementi della cultura locale, come strumenti musicali, immagini di luoghi suggestivi della città, prodotti di artigianato tipico. Questo vi aiuterà a condividere con gli ospiti i vostri interessi e rendere la loro esperienza più ricca. Puntate su una buona impressione sin da subito, cioè dal luogo dove ci sarà il primo incontro, l’ingresso.

L’ingresso è il primo biglietto da visita

È qui che avvengono i primi minuti di conoscenza con l’ospite, qui potete sorprenderlo con tutto quello che avete da offrire. Scegliete arredi utili ma d’effetto che mostrino subito il vostro gusto e la vostra cura per i particolari: una panca dove appoggiare le valigie, un appendiabiti per giacche e cappelli, scaffali per svuotare le tasche. Occhio ai dettagli: un interruttore vicino alla porta d’ingresso per orientarsi e un vaso con gli ombrelli in caso di pioggia. Solo i più prudenti ne avranno uno in valigia e voi dimostrerete l’attenzione per ogni aspetto, anche se abitate in un posto dove non piove quasi mai.

Un letto da re

Anche per la camera da letto vale lo stesso principio: bella ma anche funzionale, a partire dal pezzo più importante, il letto. Su questo gli ospiti non transigono, deve essere comodissimo, per rilassarsi e recuperare energie dopo le escursioni del giorno.

Il materasso sarà quindi confortevole e avrà lenzuola pulite e stirate, meglio se in tinte sobrie e in cotone, igienico e perfetto per ogni tipo di pelle. Per le coperte, regolatevi in base alla stagione, ma sempre con tessuti naturali: lana, piume d’oca, trapunte estive a cui aggiungere un plaid che riscalda e decora il letto. Selezionate per bene anche i cuscini, mettendone alcuni di riserva in armadio oppure sistemandoli tutti sul letto. Giocate con forme, dimensioni e colori a contrasto per ottenere un effetto da rivista.

Altri mobili essenziali sono guardaroba, comodini e una scrivania, dove prendere appunti, consultare cartine, pianificare percorsi. Se fissate al muro un pannello di sughero, potrete attaccarci i vostri suggerimenti su eventi, ristoranti, percorsi in città. Uno spazio creativo prezioso per definire gli itinerari del giorno dopo.

Attenti anche all’illuminazione. Per le finestre optate per un doppio tendaggio: una tenda leggera, che garantisce privacy e luce naturale durante il giorno, e una più spessa, per avere l’oscurità necessaria a dormire con serenità. Scegliete le lampade adatte per le varie aree della camera: una luce per leggere vicino al letto e sulla scrivania, interruttori a portata di mano, regolazioni con dimmer. Pensate allo stile ma anche all’utilità con il proposito di creare un ambiente intimo e confortevole.

Infine, la temperatura. Per riposare bene deve essere compresa fra i 20 °C e i 22 °C in tutte e quattro le stagioni dell’anno. Dopo questi aspetti pratici, dedicatevi ai dettagli: stampe alle pareti, ganci, specchi e tappeti ai piedi del letto per morbidi approdi al mattino.

La cucina super attrezzata

C’è chi preferisce mangiare fuori e chi non rinuncia a usare i fornelli anche in vacanza, magari proprio per mettersi alla prova in ricette tipiche. Ecco perché la cucina deve essere ben equipaggiata. Pentole e stoviglie ma anche spezie, frutta fresca e magari qualche specialità locale. I padroni di casa più attenti lasciano sempre a disposizione gli ingredienti base almeno per un piatto di pasta. Pensate a chi arriva in tarda serata in una città che non conosce e non ha voglia di uscire. Cosa mangerà? Fategli trovare l’occorrente per un primo piatto, proprio come si farebbe con dei cari amici.

Non dimenticate i bicchieri da vino, per chi vuole concedersi una serata romantica o improvvisare un brindisi. Infine, disponete spugne e detergenti per consentire una pulizia veloce.

Un bagno fresco e pulito

Luogo di relax e comfort per eccellenza, a casa come in un bed & breakfast, qui non deve mancare proprio nulla. Sanitari puliti e splendenti, asciugamani freschi di bucato, saponi e lozioni profumate, dentifrici e qualche spazzolino nuovo, ideale per chi lo ha dimenticato e non deve essere costretto a cercarne uno in una città che ancora non conosce.

Il bagno piacerà di più se avrà un look insolito e personalizzato! Potreste arredarlo con elementi di recupero o inserire una vasca freestanding. Immergersi nell’acqua calda dopo una lunga giornata sarà sicuramente apprezzato. Mettete in un cestino candele ed essenze per il bagno, così non mancherà proprio nulla per creare l’atmosfera giusta.

Coccolate i vostri ospiti

I viaggiatori danno un grande valore ai momenti speciali. È vostro compito fare il massimo per aiutarli a vivere esperienze uniche nella vostra guest house. Create angoli relax dove intrattenersi a leggere, bere un tè, ascoltare buona musica. Non serve per forza avere un living, per favorire l’atmosfera basta una poltrona, un tavolino e qualche bella tazza in cucina. Anche le aree di meditazione sono gradite, in molti si concedono un viaggio per riflettere e staccare la spina.

Riempite un cesto con libri e giochini per intrattenere anche i bambini. Per loro spazi sicuri e puliti e accessori indispensabili, come seggioloni, cullette, bollitori, fasciatoi, stoviglie per la pappa. Ci sono tanti modi per dimostrare il piacere di ospitare: un mazzo di fiori freschi, un biglietto personalizzato, una torta preparata con le vostre mani, piccoli doni di benvenuto. Perché, come detto sin dall’inizio, per avere successo ci vuole una casa accogliente ma anche il desiderio di condividere, di aprire le porte a qualcuno venuto da lontano che sarà prima un ospite e forse dopo anche un amico.