Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come arredare e organizzare un bagno piccolo per renderlo bello e funzionale

houzz
houzz
Autore: houzz

Un bagno piccolo può essere anche bello e funzionale. I nostri collaboratori di Houzz ci forniscono 9 semplici e utili consigli per organizzare e arredare anche un ambiente di ridotte dimensioni.

 1. Installare il lavandino nell’angolo

Un piccolo lavandino progettato per essere inserito in un angolo è la risposta che permette di recuperare centimetri, sia che stiate progettando da zero o abbiate destinato un po’ di budget per rinnovare il bagno mal studiato in precedenza.  Potrete scegliere colori e forme, fare prove pratiche con un po’ di cartone con cui creerete una sorta di dima, ovvero una sagoma per valutare gli ingombri, sia che decidiate di farlo realizzare su misura, sia che lo acquistiate già pronto.

2. Utilizzare con intelligenza l’unica parete libera

In un bagno “difficile”, l’unica parete libera è stata attrezzata, senza ingombrare con pensili e lavorando sull’orizzontalità: un’idea furba da valutare seriamente, perché pratica e non particolarmente onerosa. Se vi trovate in una situazione simile, provate ad aggiungere un’ulteriore mini-mensola, giocate con i colori e con i materiali e pensate ad eventuali aggiunte: due ripiani leggeri sono meglio di uno!

3. Usare una serie di mini mensole

Le mensoline destinate all’interno doccia, acquistabili anche nei negozi dedicati all’arredamento low cost, possono essere usate in modo intelligente: vi aiuteranno a impreziosire, senza rubare spazio, un angolino come questo.

4. Adottare ganci e pinze

Facili da reperire, bastoni e ganci di ogni genere possono diventare la risposta fantasiosa, low cost e di semplice realizzazione che cercavate. Con l’aiuto delle pinze (come si vede in foto), poi, tutti i vostri flaconi saranno pronti all’uso e non occuperanno i preziosissimi centimetri indispensabili sul lavandino!

5. Scegliere accessori multifunzione

Dedicato a quelli che oltre ad avere poco spazio non amano gli armadietti: potete scegliere o costruire un accessorio da bagno con più funzioni.

Specchi da parete con ganci già annessi, pensili intelligenti con specchi, antine con mensole e ganci e via discorrendo. In questo caso per esempio si risponde a queste esigenze: appoggiare, appendere e specchiarsi. L’imperativo dunque è cercate (o costruite?) più oggetti in uno

6. Sviluppare in verticale

Avete la toilette separata dal resto del bagno (in inglese si chiama powder room) o un bagno piccolo dal soffitto alto? Concentratevi sulla zona superiore delle pareti, arredando con specchi e micro mensole, in modo da creare ulteriore spazio funzionale, ma poco ingombrante.

7. Creare più spazio con l’illusione ottica

Avete un bagno piccolo, stretto e lungo o di forma irregolare? Dividete con i colori, delimitate le aree con piastrelle di diverso formato e cambierete subito prospettiva 8. Illuminare con furbizia La luce in bagno è importante (soprattutto quando ci si trucca o ci si fa la barba) ma se il bagno è cieco e lo spazio ridotto, diventa indispensabile pensare a una tipologia di illuminazione che tenga conto di tutti questi vincoli (meglio se utilizzate lampadine non eccessivamente potenti, per evitare diventino fastidiose). Quindi, niente lampadari o applique che rubano centimetri ai lati o in alto (a volte in bagni così piccoli anche le altezze sono ridotte al minimo), ma due lampadine per comporre un sistema minimal di illuminazione a soffitto.

9. Ridurre all’essenziale

A volte anche inserire una doccia risulta una missione impossibile: eppure, con stile e scegliendo soluzioni per ambienti “microscopici”, potrete ottenere risultati sorprendenti!

Etichette
Houzz