Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come realizzare una cabina armadio adatta a ogni tipo di casa

Houzz
Houzz
Autore: houzz

Spesso associamo l'idea di una cabina armadio con una casa di lusso, ma non è sempre così. Questo comodo sistema per organizzare il nostro guardaroba è perfetto per ogni tipo di casa e permette di sfruttare al meglio gli spazi. I nostri collaboratori di Houzz ci danno utili consigli per realizzare la cabina ideale per la nostra abitazione.

Proprio perché il classico armadio davanti al letto fa parte della nostra storia a volte non ci viene in mente di sostituirlo con dei sistemi diversi: eppure in certi casi una buona e intelligente cabina armadio non solo sfrutta gli spazi in modo ottimale, ma spesso ci permette anche di risparmiare qualche euro rispetto ad una soluzione tradizionale. Oltretutto le cabine armadio non sono riservate solo a chi possiede camere grandi e spaziose, ma aiutano anche chi ha poco spazio ad organizzarlo nel migliore dei modi, senza sprechi ed angoli vuoti.

Le cabine armadio possono essere componibili o modulari ed offrono una flessibilità nella realizzazione che permette di creare soluzioni estremamente funzionali. Ogni accessorio può avere uno spazio dimensionato nel modo corretto, ogni elemento è visibile ed organizzato.

Lei e lui

Per progettare una cabina armadio perfetta bisogna pensare agli abitanti della casa, a quali sono le attività svolte, se sono uomini o donne, grandi o piccini. Sembrano considerazioni strane, ma lo spazio da dedicare a gonne ed abiti lunghi è differente rispetto a quello dei pantaloni e delle giacche, e quando si ha una casa piccina ogni centimetro conta.

Per questo motivo, ad esempio, la scelta migliore nel caso di una coppia è adattare lo spazio con una zona per lei ed una per lui, pensando attentamente al proprio look e agli abiti che possediamo e che maggiormente sfruttiamo. Ogni informazione ci aiuterà a non scegliere i moduli sbagliati ed a dimensionare correttamente il nostro guardaroba.

La forma della stanza

Se la stanza è rettangolare conviene occupare un’intera parete di fronte o alle spalle del letto. Se, invece, avete a che fare con una stanza dalla sagoma anomala potete utilizzare il cartongesso per regolarizzarne le linee ed arredare con più facilità. Quando lo spazio a disposizione è poco, si può sfruttare una stanza adiacente: non bisogna per forza avere tutto in camera da letto, così la zona notte si amplia e vi appropriate di spazi più grandi e comodi.

Dimensioni della cabina armadio

Le misure della cabina armadio variano a seconda che debba servire una o più persone. Ma anche nel primo caso non si deve scendere sotto i 130 cm di larghezza della parete, attrezzata su due lati o su uno solo, con un passaggio di circa 70 cm.

Aumentando le dimensioni, ad esempio fino a 200x150 cm, è possibile attrezzare tre pareti lasciando lo spazio necessario per muoversi all’interno. Se si opta per una soluzione ad angolo, i due lati della cabina non dovrebbero misurare meno di 250 cm.

Nelle camere rettangolari grandi sono consigliate invece, soluzioni a tutta parete, magari divise in due zone, una per lui e una per lei.

Le misure dei moduli

Come abbiamo detto, cerchiamo di dividere la cabina armadio in una zona da donna ed una da uomo (se così è composta la famiglia) tenendo a mente dei suggerimenti per le misure:

Per lei: moduli da 80/90 cm di altezza per giacche, pantaloni e gonne da appendere; vani da 150 cm per vestiti e cappotti e cassetti o ripiani da 30 cm di altezza per accessori e borse.

Per lui: 110 cm per appendere pantaloni, giacche e camicie; 160 cm per cappotti mentre i ripiani ed i cassetti devono essere di 20/30 cm per biancheria e cinture. Utili per entrambi dei ripiani alti per il cambio di stagione da effettuare con scatoloni e sistemi portatutto.

La scelta della chiusura

Per individuare la chiusura più efficiente bisogna capire quanto spazio si ha a disposizione.

  • Le ante a battente sono le più tradizionali e possono essere usate se si ha parecchio spazio di fronte alla cabina: si aprono a 90° non hanno bisogno di binari o accorgimenti particolari, ma dobbiamo avere la comodità di muoverci agevolmente.
  • Le ante pieghevoli a libro sono pratiche perché occupano la metà dello spazio e bastano due guide a terra per permetterne l’apertura. o
  • Le ante scorrevoli sono le meno ingombranti, ma le più tecniche, devono sfruttare i binari a terra e sospesi per poter scorrere alla perfezione.

Certe cabine possono anche non avere la chiusura, se ad esempio sono poste in fondo alla stanza o sul retro può essere un’idea lasciarle a giorno.

Sfruttare gli spazi inutilizzati

Il vantaggio della cabina armadio è il poter inserire i moduli che la compongono anche nelle stanze più scomode e meno utilizzate della casa per regolarizzarne la forma e sfruttare spazi altrimenti poco fruibili. Se rispettate le regole di dimensioni minime non ci sono limiti al loro utilizzo. Ma ciò che meglio dovete ricordare è la comodità di avere tutto a disposizione: ogni cosa ha il suo posto ed ogni posto ha la sua cosa!

Etichette
Houzz