Notizie su mercato immobiliare ed economia

Come riciclare in casa, il manuale per dare una seconda vita agli oggetti "da buttare"

A volte prima di buttare qualcosa è bene chiedersi se potrebbe tornare utile sotto una nuova veste

Pixabay
Pixabay
Autore: Lucía Martín (collaboratore di idealista news)

Quando parliamo di riciclare in casa, non intendiamo semplicemente le buone pratiche di gettare la plastica nel contenitore adeguato o portare l'olio a smaltire nel posto giusto. Si tratta anche di guardare con altri occhi gli oggetti che abbiamo intorno a noi, ai quali possiamo dare una seconda vita con un uso totalmente inaspettato. Devi solo avere un po' di immaginazione e osare un po'.

  • Una seconda vita per la tua tazzina preferita: potrebbero volerci anni, con te, e tanta fatica, per convincerti a buttarla via. Più ancora del valore intrinseco, che non ha, è il valore sentimentale che ti impedisce di liberartene. Ma cosa farne se non puoi più usarla per il tuo caffè mattutino? Prova a utilizzarla come vaso: se hai piccoli cactus, sarà della dimensione ideale per metterla sulla finestra e dare un tocco di originalità all'arredo di casa.
  • Scarpe per bambini: se sono rotte, non c'è più nulla di cui discutere, vanno gettate nella spazzatura. Ma potrebbero essere ancora nuove, magari perché il bambino era ancora troppo piccolo e non le ha usate per camminare. Ovviamente puoi regalarle, ma se non sai a chi potrebbero tornare utili, un'altra soluzione è quella di usare quella scarpa (specialmente se si tratta di scarponcini) come portamatite sulla scrivania.
  • Vasetti di vetro: se sei uno di quelli che compra carciofini, peperoni o pomodori secchi sott'olio, allora avrai accumulato decine di contenitori in cucina. Ma c'è una via d'uscita: con quegli stessi vasetti puoi conservare la pasta (molto meglio che nel suo contenitore di plastica o cartone), altri legumi, spezie, foglie di alloro, biscotti (basta mettere un bel panno attorno).
  • Vecchie camicie e tessuti: ovviamente, di solito tornano utili come stracci per pulire la polvere, ma ci sono anche altre opzioni. Se sono tessuti carini, non è molto complicato realizzare piccoli astucci per metterci matite, cosmetici o creme solari quando vai in piscina in estate. Se si ha una particolare dimestichezza con l'ago e il filo, un'altra possibilità è quella di realizzare uno zaino o una borsa più grande (ad esempio in denim). Ma si può anche pensare di rivestire delle palle di Natale.
  • Tasche dello zaino: se lo zaino si è rotto ma ha le tasche esterne in buone condizioni, puoi (a condizione che lo zaino sia fatto di stoffa), tagliare la tasca e realizzare una pratica borsetta da viaggio. Nessuno ne avrà una come la tua.
  • Olio usato per preparare sapone o detersivo fatto in casa: Se vuoi risparmiare denaro e riciclare allo stesso tempo, inizia a preparare da te sapone e detergenti. Ad esempio, puoi preparare detersivi fatti in casa, è più facile di quanto pensi. Per farlo sono necessari circa 100 grammi di olio filtrato usato, 35 grammi di soda caustica e circa 3 litri di acqua. La prima cosa da fare è sciogliere la soda in 250 ml di acqua. Devi farlo con molta attenzione perché l'acqua sarà riscaldata dalla reazione chimica e i gas sono tossici (cioè, fallo in un luogo arioso). Mescola il composto con un cucchiaio di legno o di plastica. Una volta che la soda si è sciolta, aggiungi l'olio e miscela tutto per un paio di minuti. Devi lasciarlo riposare per circa 12 ore. Vedrai che, dopo, la parte superiore del liquido sarà già diventata sapone e la parte inferiore è acqua. Devi agitarlo di nuovo e per questo aggiungi di nuovo acqua fino a ottenere una miscela con la consistenza della maionese. A quel punto puoi portarlo in un altro contenitore fino a quando non completi i tre litri di detersivo fatto in casa. Se vuoi renderlo più profumato, puoi aggiungere alcuni tappi di ammorbidente o le gocce degli oli essenziali che ti piacciono di più.
  • Anche le lattine dei pomodori pelati possono tornare utile, basta dipingerle, per esempio, e utilizzarle come portamatite o come fioriere per erbe aromatiche.