Notizie su mercato immobiliare ed economia

Prestazione energetica in Liguria, modificata la normativa regionale

Autore: Redazione

Modificata in Liguria la normativa regionale in materia di rendimento energetico nell’edilizia per adeguarla alle nuove disposizioni nazionali. Disciplinate, inoltre, le banche dati regionali operanti rispettivamente nel settore degli attestati di prestazione energetica degli edifici e in quello degli impianti termici della Regione.

Nel bollettino ufficiale della Regione n. 23 del 14 dicembre 2016 parte prima è stata pubblicata la legge regionale 7 Dicembre 2016 n. 32 recante “Modifiche alla legge regionale 29 maggio 2007, n. 22 (Norme in materia di energia) e al relativo regolamento di attuazione”.

La legge regionale interviene sulla normativa in materia di rendimento energetico nell’edilizia, al fine di adeguarne i contenuti alle nuove disposizioni intervenute a livello nazionale, in attuazione della direttiva 2002/91/CE in materia, e in coerenza con gli obiettivi di cui alla legge regionale sulla crescita.

Il provvedimento interviene sulla legge regionale 22/2007 disponendo, innanzitutto, il rinvio alla normativa nazionale per le definizioni di riferimento in materia e facendo venire le meno le competenze regionali passate in capo a quella statale, anche abrogando le disposizioni idonee a generare conflitti in tal senso o dubbi interpretativi o applicativi.

Vengono, inoltre, disciplinate le banche dati regionali operanti rispettivamente nel settore degli attestati di prestazione energetica degli edifici (Siapel) e in quello degli impianti termici della Regione (Caitel).

Si interviene coerentemente sui contenuti del regolamento attuativo della legge regionale, con particolare riferimento ai criteri per l’interconnessione tra le banche dati regionali, ai piani e alle procedure di controllo per la verifica degli attestati di prestazione energetica e alle disposizioni attuative della normativa sull’esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici. In funzione della suddetta revisione delle competenze si provvede, inoltre, all’espunzione delle disposizioni relative alla metodologia di calcolo della prestazione energetica degli edifici, ai requisiti minimi di prestazione energetica e ai criteri e modalità per la redazione e il rilascio dell’attestato.

Le altre disposizioni del provvedimento intervengono sul contributo dovuto in relazione al rapporto di controllo di efficienza energetica trasmesso alla banca dati della Regione, prevedendone anche la relativa norma finanziaria, e sugli accertamenti e le ispezioni di competenza dei Comuni.

Pubblicità:

Ottieni subito il tuo Ape con idealista

Richiedilo subito e in meno di 24h lavorative un nostro tecnico ti chiamerà per fissare un appuntamento e visitare il tuo immobile. In 48h lavorative dalla visita riceverai il tuo attestato di prestazione energetica. Sicuro, facile e veloce!

Richiedi la certificazione energetica