Notizie su mercato immobiliare ed economia

Lasciare gli elettrodomestici in stand by costa più di quanto si possa pensare

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Lasciare gli elettrodomestici in modalità stand by, anziché spegnerli, ha un costo sia per l’ambiente che per le tasche. Vediamo quanto si potrebbe risparmiare spegnendo tutte le “lucine rosse” che abbiamo in casa.

Uno studio di Selectra ha calcolato quanto si risparmierebbe azzerando il consumo elettrico che producono i dispositivi in stand by. Il report è stato svolto in collaborazione con Midori, la startup che ha realizzato NED, uno smart meter che viene collegato al quadro elettrico o al contatore della luce e consente di rilevare i consumi complessivi della casa e quelli dei principali elettrodomestici.

Lo studio, tra l’altro, prende in esame tre diverse tipologie di famiglia (calcolandone il relativo risparmio potenziale):

  • Una famiglia grande con consumi medio-alti, 3.800 kWh/anno;
  • Una famiglia standard definita dall'Autorità con 2.700 kWh/anno;
  • Una coppia o single con consumi inferiori alla media pari a 1.500 kWh/anno.

Nel primo caso, spegnendo tutti i dispositivi elettronici in casa, invece di lasciarli in stand by, il risparmio a fine anno sarebbe addirittura di 90 euro (il consumo energetico sarebbe ridotto del 16%). Diminuendo i consumi, infatti, si abbassano diverse voci che compongono i costi in bolletta: il 14,5% di imposte, il 16% degli “oneri di sistema” e il 3,5% per gestione e trasporto del contatore. In questa proiezione si passerebbe da una bolletta annuale di 744 euro a una di 654 euro.

Nel caso della famiglia standard il risparmio netto totale annuo, invece, sarebbe di 53 euro (21%). In questo caso la voce più corposa del risparmio è rappresentata dalla materia prima energia (44%), che da sola farebbe calare di 22 euro all’anno i costi della bolletta. In questo caso, spegnendo tutti i dispositivi in stand by si passerebbe da una spesa di 504 euro a una di 450 euro annui.

Nel caso di un appartamento abitato da una coppia, o da un single, il risparmio è meno rispetto ai due casi precedenti ma comunque considerevole: 10% in meno, ovvero una bolletta meno cara di 18,5 euro all’anno. Da un totale di 332 euro annui, si passerebbe a una spesa di 314 euro limitando i dispositivi elettrici lasciati in stand by.