Notizie su mercato immobiliare ed economia

I migliori investimenti per il 2019, l’anno delle incertezze

Autore: Redazione

Rialzo dei tassi d’interesse, Brexit e rallentamento dell’economia mondiale. Il 2019 non sarà un anno di facile lettura, i migliori investimenti potrebbero essere quelli più cauti.

Anche se difficilmente assisteremo a un crollo delle borse, rimangono comunque parecchie le incognite che possono influire sugli investimenti. Tanto per cominciare tanto negli Stati Uniti, quanto in Asia ed Europa, si prevede un tasso di crescita economica inferiore al 2018.

A questo scenario si aggiunge anche l’ormai famigerata Brexit, i cui effetti (e le cui tempistiche) appaiono ancora tutt’altro che chiare. Ma oltre al probabile scossone proveniente da Londra, va messo in conto anche la tendenza al rialzo dei tassi di interesse un po’ in tutto il mondo, che solitamente favoriscono obbligazioni e titoli di Stato già negoziati.

In uno scenario simile, secondo BlackRock, la casa d’investimenti statunitense che gestisce oltre 6mila miliardi di dollari in tutto il mondo, è orientata ad aumentare leggermente il peso nel portafoglio soltanto per le azioni degli Stati Uniti, dei mercati emergenti e dell'Asia. Discorso diverso per le azioni europee, su cui potrebbe pesare oltremisura il rallentamento economico dovuto all’incertezza politica in alcune nazioni chiave.

Anche per gli esperti di Dws, casa di gestione del gruppo Deutsche Bank, oltre alla Brexit non vanno trascurati nemmeno i possibili effetti di nuove tensioni commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina e il livello preoccupante raggiunto dall’indebitamento delle aziende della Repubblica Popolare, che rischiano di entrare in una spirale di difficoltà finanziarie.

Per tutti questi motivi, chi volesse formare un portafoglio ben diversificato e dotato di anticorpi contro i rischi, secondo quanto suggeriscono gli esperti, dovrebbe puntare anche sull’oro, bene rifugio per eccellenza che non solo si rivaluta durante i periodi di crisi, ma protegge pure i rendimenti durante le fasi di volatilità delle borse. Alla lunga, infatti, rappresenta sempre una garanzia.