Notizie su mercato immobiliare ed economia

Al via la domanda Inps per il reddito di emergenza

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Il decreto Ristori ha anche introdotto una proroga al reddito di emergenza per la crisi coronavirus per i mesi di novembre e dicembre 2020. È già possibile inoltrare la domanda online per richiederlo all’Inps. Vediamo quali sono i requisiti e a chi spetta senza dover far nulla.

Di fatto, il decreto Ristori non tocca l’impianto della misura del reddito di emergenza, per inoltrare la domanda all’Inps vanno rispettate le stesse procedure già in vigore con il decreto agosto rivolgendosi ai patronati oppure tramite domanda online all’Inps tramite le proprie credenziali di identità digitale. Per beneficiare della proroga del rem, è già possibile inoltrare la richiesta (scadenza fissata al 30 novembre).

Nel dettaglio, la proroga della misura estende il periodo in cui beneficiare del reddito di emergenza anche per i mesi di novembre e dicembre 2020. Il sussidio si rivolge ai nuclei famigliari in difficoltà a causa della crisi coronavirus. Vediamo quali sono i requisiti che danno diritto all’erogazione del rem (è motivo ostativo la presenza nel nucleo famigliare di un lavoratore che percepisce le nuove indennità covid previste dall’articolo 15 del decreto Ristori):

  • valore del reddito familiare a settembre 2020 inferiore all’ammontare del reddito di emergenza (che può variare da 400 a 800 euro, a seconda dei casi specifici);
  • Isee entro i 15mila euro;
  • residenza in Italia;
  • patrimonio mobiliare familiare 2019 inferiore a 10mila euro, accresciuta di 5mila euro per ogni componente successivo al primo, fino a un massimo di 20mila euro.

Chi ha già percepito il reddito di emergenza del decreto agosto non dovrà inoltrare nessuna domanda online all’Inps e riceverò automaticamente il sussidio.