Notizie su mercato immobiliare ed economia

Reddito di cittadinanza 2021, cosa cambia con il dl sostegno

Gtres
Gtres
Autore: Redazione

Con l'approvazione del decreto Sostegno aumentano anche le risorse destinate al Reddito di cittadinanza. E ci sono anche delle importani novità

Le risorse destinate al decreto Sostegno vengono aumentate di un miliardo, in vista dell'aumento della platea dei beneficiari dovuta alla crisi innescata dalla pandemia. La relazione tecnica che accompagna il provvedimento inoltre introduce un importante novità

"Per l'anno 2021, qualora la stipula di uno o più contratti di lavoro subordinato a termine comporti un aumento del valore del reddito familiare (…) fino al limite massimo di euro 10.000 annui, il beneficio economico (…) è sospeso per la durata dell'attività lavorativa che ha prodotto l'aumento del valore del reddito familiare fino a un massimo di sei mesi".

Questo vuol dire che chi ha accettato un lavoro potrà tornare a ricevere il reddito di cittadinanza qualora abbia percepito una somma inferiore a 10mila euro. Questo non implica una modifica della soglia ISEE fissata per l'erogazione del sussidio che resta quella di 9360 euro.

Se fino ad oggi la norma in vigore prevedeva la decadenza del beneficio al superamento della soglia prevista per l'erogazione del sussidio, con l'approvazione del decreto Sostegni scatterà solo la sospensione e non ci sarà bisogno di presentare una nuova domanda alla scadenza del contratto. La nuova norma è valida fino al 31 dicembre 2021.