Notizie su mercato immobiliare ed economia

Fatturazione elettronica: ecco la guida dell’Agenzia delle Entrate

fatturazione elettronica
Gtres
Autore: Redazione

Scatta a partire dal prossimo anno l’obbligo ad emettere fattura elettronica per ogni bene o servizio erogato. Come occorre comportarsi? L’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione una guida scaricabile in formato Pdf.

Come emettere la fattura elettronica

Nella guida dell’Agenzia delle Entrate vengono specificate le regole definite nel provvedimento n. 89757 del 30 aprile 2018 pubblicato sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate. In sostanza, la fattura elettronica si può emettere da qualsiasi computer o dispositivo mobile utilizzando un software di scrittura che consenta il formato Xml. Gli strumenti di compilazione possono essere quattro:

  1.  Accesso al portale “Fatture e Corrispettivi” del sito internet dell’Agenzia;
  2.  software scaricabile su computer;
  3.  app per tablet e smartphone, denominata “Fatturae”, scaricabile dagli store Android o Apple.
  4. software privati a pagamento per la contabilità delle fatture, prodotti appositamente.

Come inviare la fattura elettronica

Le fatture elettroniche si inviano utilizzando il sistema di interscambio (Sdi); si considerano, altrimenti, non valide. Nell’Sdi va inserito l’indirizzo telematico del cliente (un codice destinatario oppure un indirizzo Pec) al quale recapitare la fattura.

Una volta compilato e controllato i dati della fattura, occorre salvarla in formato Xml, visualizzandola in Pdf. Infine, il file va sigillato (l’Xml va reso non modificabile) e inviato all’indirizzo telematico del cliente.

Ricevere una fattura elettronica

La fattura viene recapitata all’indirizzo telematico fornito dal cliente. In caso questi fosse titolare di partita Iva, potrebbe delegarne la ricezione ad una terza parte (ad esempio al commercialista).

Conservare una fattura elettronica

La fattura elettronica deve essere conservata sia da chi la emette che da chi la riceve, non solo memorizzandola sul proprio dispositivo ma con una procedura che permetta l’archiviazione del suo formato originale per poterla leggere e recuperare in ogni momento. Il servizio di conservazione delle fatture elettroniche è fornito da operatori certificati qualificati o attraverso un servizio gratuito messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate

La guida in formato Pdf sulla fatturazione elettronica messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate è scaricabile qui.