Notizie su mercato immobiliare ed economia

Flat tax, come funziona la nuova partita Iva agevolata e chi può accedere

partita iva
Creative commons
Autore: Redazione

Arriva la flat tax 2019, anche se un po’ diversa da come era stata pubblicizzata all’inizio del mandato dell’attuale Governo. Cosa cambia per le partite Iva? Vediamo le principali novità.

Nuova flat tax, si alza la soglia dei compensi

Innanzitutto la soglia dei ricavi e compensi fatturati per poter accedere al regime forfettario con prelievo al 15% è  confermata a 65 mila euro, senza più i limiti di 5 mila euro per le spese per il personale, di 20  mila euro per i beni strumentali e di 30 mila per i redditi da lavoro dipendente o assimilati. Al di sopra dei 65 mila a fino a 100 mila euro, il prelievo sarà invece al 20%. La platea di beneficiari, si calcola, è di circa un milione  e mezzo di partite Iva, considerato che ad oggi il regime forfetario viene applicato ad oltre 800 mila autonomi che guadagnano fino a 50 mila euro.

Partita Iva agevolata, chi è escluso

Resta invece il limite di accesso per coloro che possiedono quote in società di persone, associazioni e imprese professionali, quale che sia il fatturato, mentre una quota in una Srl o associazioni di partecipazione blocca l’accesso solo se sono di controllo e riguardano attività riconducibili a quelle su cui si applica il regime Iva agevolato.

Un ulteriore limite di ingresso viene introdotto per chi svolga attività autonoma o di impresa nei confronti del proprio datore di lavoro (anche se si tratta di un ex datore di lavoro da meno di due anni) o di un soggetto ad esso collegato. In altre parole, nessun problema per chi svolga un secondo lavoro, ma non è possibile svolgere un lavoro a partita Iva per i propri attuali capi.

Flat tax, adempimenti per accedere al regime agevolato

Quanto agli adempimenti necessari, chi già oggi beneficia del regime agevolato non dovrà fare nulla, semplicemente passerà con l’anno nuovo ai nuovi requisiti. Idem per chi quest’anno è nel regime forfettario ma dovesse superare le soglie.

Chi invece aprirebbe quest'anno una partita Iva per accedere al regime forfettario dovrà emettere fattura senza partita Iva, senza obbligo di fatturazione elettronica.