Notizie su mercato immobiliare ed economia

Nuovo biglietto da 20 euro: come riconoscere le banconote vere da quelle false

Il nuovo biglietto da 20 euro a confronto con il vecchio
Autore: Redazione

Il 25 novembre entra in circolazione la nuova banconota da 20 euro, voluta dalla Bce per rafforzare la lotta contro le falsificazioni. Non a caso, solo nel primo semestre del 2015 sono stati ritirati dalla circolazione 45mila biglietti falsi, di cui l'86% erano di 20 e 50 euro.

I nuovi biglietti da 20 euro - oltre a inserire nuove misure di sicurezza che ne impediscono la falsificazione -  hanno subito leggere modifiche nel disegno per aggiungere anche i Paesi recentemente incorporati all'Unione Europea, come Malta o Cipro. La nuova serie mostra il ritratto della principessa Europa che dà il nome al nostro continente. L'immagine è tratta da un vaso risalente a oltre 2000 anni fa rinvenuto nell'Italia meridionale e custodito nel Louvre.

Come verificare se è falsa o no

Per verificare i biglietti si può fare affidamento al semplice metodo: "toccare, guardare, girare", ma vediamolo nel dettaglio

1) Toccala

Il nuovo biglietto da 20 euro

Ha una particolare sonorità e resistenza. Inoltre lungo i bordi della nuova banconota, si percepiscono dei rilievi, sia sul lato sinistro sia destro del retro. Anche l’immagine principale, le iscrizioni e la cifra di grandi dimensioni indicante il valore sono stampate in rilievo.

2) Guardala

Caratteristiche della nuova banconota da 20 euro

Guarda una banconota in controluce. Puoi scorgere un disegno sfumato nel quale si riconoscono il ritratto di Europa, la cifra del valore e l’immagine principale. La finestra nella parte superiore dell’ologramma rivela, in trasparenza, il ritratto di Europa su entrambi i lati del biglietto. 

3) Girala

Caratteristiche della nuova banconota da 20 euro

La finestra nella parte superiore dell’ologramma rivela, in trasparenza, il ritratto di Europa su entrambi i lati del biglietto. Muovendo la banconota, sul fronte la finestra mostra il numero indicante il valore incorniciato da linee iridescenti; sul retro il valore compare invece scritto più volte in cifre iridescenti. La cifra brillante nell’angolo inferiore sinistro produce l’effetto di una luce che si sposta in senso verticale. Il numero inoltre cambia colore, passando dal verde smeraldo al blu scuro.

Che fare con un biglietto falso?

Se ogni giorno gestisci grandi quantità di denaro, potresti imbatterti in un biglietto falso o perlomeno "sospetto". Se non supera la prova del "toccare, guardare e girare" probabilmente si tratta di una banconota falsa e non devi accettarla. 

La Bce consiglia di

  • Dire al cliente che vuoi parlare un momento con il tuo capo o responsabile della sicurezza, assicurandoti, questo sí, che il biglietto in ogni momento rimanga alla vista del cliente
  • cercare di tenere a mente l'aspetto del cliente
  • avvisare la polizia
  • prendere nota della matricola, la marca e il modello della sua auto
  • consegnare il biglietto sospetto a un tuo superiore o un incaricato della sicurezza il prima possibile perché lo consegnino alla polizia
  • rimanere in allerta in ogni momento

e sconsiglia di

  • discutere con il cliente
  • impedirgli di abbandonare il luogo, anche se gli ha chiesto di aspettare la polizia
  • restituire la banconota al cliente, sempre se sia possibile