Notizie su mercato immobiliare ed economia

Rigenerazione urbana, a Milano due progetti di Rsa

L'area ex-Celso ed ex-Manifattura Tabacchi accoglieranno due moderne strutture per anziani

Progetto Rsa ex-Celso / Pierfrancesco Maran (profilo Facebook)
Progetto Rsa ex-Celso / Pierfrancesco Maran (profilo Facebook)
Autore: Redazione

Due progetti di sanità per la terza età diventano protagonisti della rigenerazione di due zone di Milano: l’ex Istituto scolastico di San Celso e la ex Manifattura Tabacchi.

Rsa Ex Celso

Si tratta di due strutture nate dal team Health Invest, progettate e sviluppate sulla base di un concept innovativo. Per l’area dell’ex San celso si prevede la demolizione dell’edificio esistente e la successiva costruzione del nuovo edificio, completo di spazi verdi esterni e concepito su 5 piani fuori terra, oltre a un piano interrato destinato a parcheggi e servizi. La superficie complessiva occupata dalla struttura sarà di 6.600 mq. inseriti in un contesto residenziale servito da servizi e trasporti pubblici.

La nuova Rsa per anziani non autosufficienti conterà 120 posti letto, prevalentemente in camera singola, dotati di ampi spazi di vita comune tra i quali saloni, ristoranti, palestre, sale per attività di animazione e sala polivalente, luogo di culto, infermerie e studio medico.

Al primo piano è previsto un nucleo protetto destinato alle persone affette da gravi patologie di disorientamento (Alzheimer), mentre all’ultimo piano sono previste alcune “Suite” che dispongono di terrazze e spazi dedicati. Infine, al piano terra verrà realizzato un Centro Diurno per 20 posti.

I lavori per la costruzione e l’approntamento del nuovo edificio adibito a RSA, inizieranno entro la fine del 2019 e proseguiranno per circa 18 mesi, per un costo complessivo di circa 15 milioni di Euro, interamente finanziati attraverso un leasing erogato da Natixis Lease. Contestualmente alla realizzazione della nuova RSA, si provvederà alla sistemazione dell’antistante Via Celio, quale opera pubblica, provvedendo alla realizzazione di nuovi marciapiedi e spazi verdi con aiuole, parcheggi e al miglioramento della pubblica illuminazione e della raccolta di acque piovane.

Al momento sono iniziati i lavori di demolizione dell’immobile esistente al fine di procedere allo scavo per le nuove fondazioni. L’apertura da parte del gestore è prevista nell’autunno del 2021.

Rsa Ex Manifattura Tabacchi

Per quanto riguarda il progetto che prenderà il posto della ex Manifattura Tabacchi, si prevede la costruzione di un nuovo complesso immobiliare costituito da due edifici per una superficie complessiva di 8.500 mq. Un edificio è destinato ad accogliere una RSA da 120 posti letto, prevalentemente in camera singola, con un Centro Diurno Integrato di 20 posti al piano con accesso indipendente, mentre il secondo edificio costituirà una struttura residenziale con 28 APA (Appartamenti Protetti per Anziani autosufficienti o semi-autosufficienti).

L’edificio principale, destinato a RSA e Centro Diurno, si svilupperà su 4 piani fuori terra con ampi spazi di vita comune, mentre all’ultimo piano sono previste alcune “Suite” dotate di terrazze e spazi dedicati. L’edificio adiacente, dove sorgeranno gli APA, si svilupperà su 7 piani fuori terra. I 28 Appartamenti Protetti per Anziani autosufficienti o semi-autosufficienti sono concepiti come una soluzione abitativa “sicura” per persone anziane, disegnati per permettere loro di vivere in modo autonomo e indipendente, seppur in un ambiente controllato, beneficiando della disponibilità e dell’accessibilità 24h/24h a una serie di servizi quali infermeria, studio medico, servizi di ristorazione, pulizia e palestra riabilitativa, strutturati per fronteggiare una situazione crescente di emarginazione e disagio sociale. L’edificio destinato agli APA, oltre alle abitazioni, disporrà di spazi comuni quali soggiorno, palestra e sala attività, locale lavanderia, sala fitness, sala lettura e bagno assistito, ristorante comune con terrazza annessa. Gli appartamenti APA sono stati progettati con diversi tagli (20 bilocali e 8 trilocali) e misureranno tra i 60 mq e i 75 mq di superficie.

L’intero complesso immobiliare disporrà di ampio piano interrato con parcheggi, servizi, depositi e cantine al servizio degli appartamenti.

La realizzazione della prevede un investimento di circa 20 milioni di Euro per il cantiere edilizio, un nuovo insediamento concepito nel rispetto dello stile architettonico originale dell’Ex Manifattura Tabacchi per esprimere caratteri urbani e ambientali di alto profilo qualitativo, insieme a funzioni omogenee e variegate di servizio alla collettività.

L’inizio dei lavori di scavo è previsto per i primi mesi del 2020 e la struttura sarà ultimata e consegnata alla gestione per la fine del 2021, per poi aprire al pubblico nell’inverno/primavera 2022.